Amon: la carta di debito per criptovalute con intelligenza artificiale
Wiki

Amon: la carta di debito per criptovalute con intelligenza artificiale

By Michele Porta - 15 Giu 2019

Chevron down

Amon è una piattaforma finanziaria che fornisce una pratica carta di debito.

Read this article in the English version here.

Le carte di debito per sfruttano le criptovalute sono ancora relativamente rare e talvolta complesse da utilizzare.

Inoltre, dato il numero molto elevato di criptovalute disponibili e in combinazione con la volatilità del mercato può essere difficile per gli utenti scegliere quale delle criptovalute possedute utilizzare per ottimizzare il guadagno in fase d’acquisto.

Amon: la carta basata sull’intelligenza artificiale

Sul sito web ufficiale di Amon si può leggere come la principale funzionalità offerta è quella di aiutare gli utenti ad utilizzare le proprie criptovalute in quel momento più preziose per effettuare acquisti in tempo reale.

Amon in alternativa permette anche l’utilizzo del proprio token AMN.

L’algoritmo di intelligenza artificiale proprietario denominato AAIS (Array Intelligent Aystem) ha il compito di analizzare il cryptowallet dell’utente. Dopodiché, deciderà la criptovaluta attualmente più conveniente da utilizzare, tenendo conto di diversi fattori come i dati storici e il profilo di rischio dell’utente.

L’algoritmo mostra all’utente la coin con il valore più alto in quel momento. L’utente potrà quindi decidere di accettare il suggerimento o scegliere un’altra valuta per acquistare il bene.

Amon: 3 metodi di acquisto

I titolari di carte Amon potranno scegliere fra tre diversi metodi di acquisto. Il modo più semplice è programmare il wallet per consentire il pagamento con una singola valuta.

Il secondo è selezionare personalmente quale delle proprie valute utilizzare dopo aver strisciato la carta di debito.

Il terzo prevede di farsi aiutare dall’ algoritmo Array Intelligent Aystem (AAIS) di Amon.

Ad oggi, la carta supporta solamente 3 criptovalute: bitcoin (BTC), Litecoin (LTC) e AMN token proprietario ma altri token ERC 20 dovrebbero essere aggiunti con le prossime release.

Fondatori italiani

I quattro co-fondatori di Amon provengono dall’Italia e dall’Australia. L’amministratore delegato Daniele Izzo in precedenza ha co-fondato un’altra piattaforma per il mercato legale, AvvocatoFlash. Quest’ultima ha prosperato nel mercato italiano, con oltre 5000 avvocati coinvolti e oltre 20.000 casi legali trattati all’anno.

Michele Porta
Michele Porta

Ingegnere informatico. Da sempre appassionato di tecnologia, hardware e software. Entra nel mondo delle criptovalute negli ultimi anni imparando a fare trading e studiando gli aspetti tecnologici e implementativi delle principali crypto sul mercato. Spera in un futuro privo di contanti e basato sulla sicurezza garantita dalla blockchain.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.