Ieri la Zcash Foundation, ora rinominata Electric Coin Company, ha annunciato Zebra, un client node consensus-compatible con Zcash scritto in linguaggio Rust, che permette di avere un altro software/client per la rete di Zcash.

Read this article in the English version here.

Il progetto era già stato annunciato nell’ottobre dello scorso anno e, dato che è ancora in fase alpha, la Foundation consiglia di utilizzare la testnet di Zebra perché verranno apportati cambiamenti nei prossimi mesi che potrebbero influire sull’utilizzo.

Zebra successivamente sarà utilizzabile con la mainnet ed in linea con l’attivazione di Zcash Blossom, terzo aggiornamento della rete di Zcash previsto per il 28 ottobre prossimo, che incrementerà la frequenza dei blocchi permettendo alle transazioni di essere risolte più velocemente e quindi di incrementarne il numero mantenendo sempre basse le fee.

Il progetto è ovviamente open source e potrebbe permettere alla community di Zcash di crescere e sviluppare nuovi strumenti, così come affermato da Fredrik Karryson, CTO di Parity, azienda che si occupa di infrastrutture blockchain e partner del progetto Zebra.

“La community vince su tutti i fronti, dato che ora ci sono più sviluppatori centrali che lavorano sui client, con più interessi rappresentati e client che adottano approcci diversi su come sviluppare le app. Zcash può ora vantare una community più diversificata in grado di personalizzare efficacemente le esperienze sia per gli sviluppatori di livello 2 che per gli utenti finali”.

Lo stesso Direttore Esecutivo della Zcash Foundation, Josh Cincinnati, ha lodato il progetto di Zebra:

Una delle ragioni per coinvolgere Parity nello sviluppo di un’implementazione di Zcash alternativa e compatibile con il consensus è quella di creare una leva per una divisione della catena intenzionale, nel caso in cui diventasse necessario. Se abbiamo una rete con molti nodi che eseguono software non ECC, ciò protegge dal controllo unilaterale da parte delle persone che mantengono la prima implementazione (o qualsiasi altra implementazione).

Il codice e la documentazione del progetto è già disponibile e pronto all’uso direttamente alla pagina dedicata di GitHub e, il prossimo 22 giugno, Anna Kaplan della Zcash Foundation e l’ingegnere Deirdre Connlly faranno una live stream su come sviluppare con Rust dal titolo “Making Zcash Shine with Rust.”