I gemelli Winklevoss valutano l’ingresso nella Libra Association
Criptovalute

I gemelli Winklevoss valutano l’ingresso nella Libra Association

By Matteo Gatti - 10 Lug 2019

Chevron down

I gemelli Winklevoss avevano già valutato positivamente Libra, la stablecoin di Facebook che è sulla bocca di tutti da diverse settimane, ritenendola positiva per il settore crypto. Oggi hanno dichiarato che stanno pensando di aderire alla Libra Association, il consorzio dei soci fondatori che stabilirà il destino di Libra.

Read this article in the English version here.

I fondatori dell’exchange Gemini, Tyler e Cameron Winklevoss, hanno dichiarato che questa criptovaluta ancorata ad un paniere di valute fiat introdurrà qualcosa in più all’interno del social networking.

Anche il loro exchange, Gemini, ha da qualche tempo lanciato una stablecoin ancorata al dollaro americano: il Gemini Dollar (GUSD).

La Libra Association cerca nuovi soci fondatori

libra association facebook winklevoss

Non è certo una novità che la Libra Association sia alla ricerca di nuovi soci fondatori: l’obiettivo è raggiungere quota 100 e per ora sono solamente 28. Ogni società che vuole entrare a far parte dell’associazione deve versare 10 milioni di dollari.

Libra vuole diventare una criptovaluta globale e i fratelli Winklevoss vogliono espandere il proprio giro d’affari anche in Europa e Asia: il binomio sarebbe perfetto.

“Stiamo valutando l’ingresso nella fondazione Libra, siamo molto esaltati da questo progetto.”

queste le parole di Cameron Winklevoss, mentre Tyler ha aggiunto quanto segue:

“Riteniamo che Facebook sia solo la prima grossa azienda a introdurre un nuovo token. Amazon, Netflix, Google avranno presto il loro. Secondo la nostra previsione entro 24 mesi molte aziende avranno la propria criptovaluta o perlomeno ci staranno lavorando”.

L’ingresso dei gemelli nella Libra Association sarebbe curioso considerando i rapporti non buoni tra i due gemelli e Mark Zuckerberg, per via della causa che li ha visti opposti proprio riguardo la paternità dell’idea del social network Facebook.

Tralasciando queste schermaglie che appartengono al passato va ricordato che i gemelli hanno già fatto diversi investimenti nel mondo delle criptovalute. Oltre a Gemini hanno investito anche in Tezos e in Filecoin.

Ad oggi l’unico exchange a far parte della fondazione è Coinbase, con l’ingresso dei gemelli Winklevoss Gemini sarebbe il secondo.

Matteo Gatti
Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Segue con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrive anche di Linux su LFFL.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.