Bitcoin: il rally è stato guidato dagli investitori istituzionali
Bitcoin: il rally è stato guidato dagli investitori istituzionali
Bitcoin

Bitcoin: il rally è stato guidato dagli investitori istituzionali

By Marco Cavicchioli - 9 Ago 2019

Chevron down

Secondo un report di CoinShares, il rally di bitcoin della prima metà del 2019 è stato in gran parte guidato da investitori istituzionali. 

“L’interesse degli investitori retail in Bitcoin è stato relativamente tiepido rispetto al 2017, e ciò implica che il rally della prima metà dell’anno è stato in gran parte guidato dall’atteso ingresso del denaro istituzionale”. 

Infatti, durante la prima metà del 2019 il valore di bitcoin è salito da circa 3.500 dollari ai massimi annuali superiori a 13.500 $ di fine giugno. Tuttavia, a differenza dei precedenti rally, ed in particolare a quello del 2017, pare non siano stati gli investitori cosiddetti “retail” a fornire il capitale necessario all’incremento dei prezzi. 

CoinShares fa notare che quattro fattori presenti durante la corsa al rialzo del 2017, nel 2019 sono stati invece chiaramente assenti:

  • l’attenzione diffusa dei media,
  • i picchi nelle ricerche bitcoin su Google,
  • i picchi di tweet su Bitcoin
  • il corrispettivo rally delle altcoin.

Questi dati non permettono di attribuire il rally del 2019 alle masse di piccoli investitori prevalentemente non professionali, costringendo ad ipotizzare che i capitali necessari per l’incremento dei prezzi siano provenuti invece da grandi investitori tradizionali e professionali.

Inoltre, in mancanza di un vero e proprio hype, è lecito ipotizzare anche che investitori istituzionali stiano investendo in bitcoin non soltanto per meri scopi speculativi, ma come forma di investimento di lungo periodo in un settore tecnologico in crescita. 

“In sintesi, il primo semestre 2019 dovrebbe essere considerato un periodo totalmente positivo nello sviluppo di questo settore nascente”. 

Inoltre, il rapporto sottolinea che dietro l’hype e la speculazione su questi nuovi asset finanziari emergenti ci sono i fondamentali, indicatori che offrono la possibilità di approfondire le dinamiche del mercato, i modelli di investimento e lo sviluppo complessivo di queste nuove tecnologie. 

Da notare che il rally della prima metà del 2019 si è concentrato soprattutto su bitcoin, e molto meno su altri progetti tecnologici con ambizioni più ampie. Questo consente di presumere che non si sia trattato solamente di pura speculazione, ma di investimenti mirati su questo preciso asset per le sue caratteristiche non soltanto tecnologiche, ma anche finanziarie. 

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.