America Latina: il Gruppo Santander supporta Ripple
Fintech

America Latina: il Gruppo Santander supporta Ripple

By Marco Cavicchioli - 19 Ago 2019

Chevron down

Le banche del Gruppo Santander offriranno un servizio in America Latina basato su Ripple

Si tratta di One Pay FX, ovvero un’app mobile che utilizza la piattaforma xCurrent di Ripple e che apre un cosiddetto “corridoio di pagamento” per consentire proprio ai clienti dell’America Latina di inviare denaro negli Stati Uniti in modo rapido e gratuito

One Pay FX è attualmente disponibile solo per i clienti di Regno Unito e Spagna, ma il servizio verrà esteso anche ad un numero non precisato di Paesi dell’America Latina. Il Gruppo Santander è attualmente presente in Brasile, Uruguay, Cile e Messico. 

Il gruppo Santander ha anche dichiarato di voler aprire il servizio anche ai clienti statunitensi, ma non ha reso note le tempistiche a causa del fatto che le normative USA sono un ostacolo tutt’altro che semplice da superare.

Il servizio è un’alternativa al tradizionale sistema Swift ma istantaneo, online, senza commissioni e con la possibilità per gli utenti di vedere i tassi di cambio prima di inviare il denaro. 

Secondo Santander i volumi di One Pay FX nei primi sei mesi del 2019 sono triplicati e quelli della Spagna ad aprile erano aumentati del 120% negli ultimi 12 mesi.

Il servizio però non utilizza XRP, ovvero la criptovaluta di Ripple, che viene utilizzata in xRapid ma non in xCurrent. 

Il CEO di One Pay FX, Cedric Menager, ha dichiarato: 

“I clienti che non effettuavano trasferimenti internazionali ora utilizzano il servizio, i clienti che utilizzano trasferimenti internazionali lo stanno facendo di più e i clienti che erano andati a utilizzare servizi di concorrenti fintech sono tornati grazie dell’offerta One Pay. 

[…] L’esperienza di pagamento internazionale nei mercati latinoamericani è ancora meno evoluta rispetto ai mercati europei. Ci sono persino parti del mercato latinoamericano in cui è quasi impossibile effettuare un pagamento internazionale online. I pagamenti internazionali sono un modo per noi di acquisire clienti che hanno avuto esperienze infelici con il settore bancario tradizionale”. 

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.