banner
Al via l’European Blockchain Service Infrastructure
Al via l’European Blockchain Service Infrastructure
Blockchain

Al via l’European Blockchain Service Infrastructure

By Marco Cavicchioli - 29 Ago 2019

Chevron down

L’Unione Europea ha annunciato il lancio della European Blockchain Service Infrastructure (EBSI). 

Il progetto era stato avviato ad aprile 2018 con la creazione dell’European Blockchain Partnership (EBP), che aveva come obiettivo proprio quello di creare l’infrastruttura EBSI per la fornitura di servizi pubblici digitali internazionali con i più alti standard di sicurezza e privacy. 

Ora l’infrastruttura EBSI è pronta per il lancio e consentirà la realizzazione di una vasta gamma di servizi pubblici basati su blockchain

Il progetto è un’iniziativa congiunta della Commissione Europea e dello stesso EBP e l’infrastruttura sarà costituita da una rete di nodi distribuiti in tutta Europa su cui verranno realizzate un numero crescente di applicazioni incentrate su casi d’uso specifici. 

Nel 2020, EBSI diventerà un CEF Building Block, per fornire software e servizi utilizzabili gratuitamente da parte delle istituzioni dell’UE e delle pubbliche amministrazioni europee.

In totale sono stati investiti 4 milioni di euro nel progetto per il biennio 2019-2020, con oltre 300 contributori e 4 casi d’uso selezionati. Per ciascun caso d’uso è stato istituito un gruppo di utenti guidato da uno Stato membro della UE che dovrà fornire un’applicazione prototipo basata sulla blockchain EBSI entro l’inizio del 2020. 

I quattro casi d’uso sono:

  • la notarizzazione,
  • i diplomi,
  • l’identità internazionale,
  • la condivisione affidabile dei dati. 

Per quanto riguarda la notarizzazione l’obiettivo è quello di sfruttare la blockchain per creare percorsi di audit digitali affidabili, automatizzare i controlli di conformità e dimostrare l’integrità dei dati. 

Per i diplomi, invece, l’obiettivo sarà quello di restituire ai cittadini il controllo della gestione delle loro credenziali formative, ridurre significativamente i costi di verifica e migliorare la fiducia nell’autenticità. 

L’identità autonoma sovrana invece sarà costituita dall’implementazione della Self-Sovereign Identity, che consentirà agli utenti di creare e controllare la propria identità anche oltre confine senza dover fare affidamento su autorità centralizzate. 

Per quanto riguarda la condivisione affidabile dei dati si sfrutterà la blockchain per condividere in modo sicuro tra autorità doganali e fiscali nell’UE dati come ad esempio i codici di identificazione IVA. 

Gli Stati membri della UE gestiranno dei propri nodi EBSI nazionali, e questi interagiranno per creare una rete in grado di condividere i dati. Non è ancora tuttavia nota la data ufficiale del lancio definitivo.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.