banner
La MFSA maltese avvisa gli investitori: “state attenti a Bitcoin Revolution”
La MFSA maltese avvisa gli investitori: “state attenti a Bitcoin Revolution”
Regolamentazione

La MFSA maltese avvisa gli investitori: “state attenti a Bitcoin Revolution”

By Stefano Cavalli - 30 Ago 2019

Chevron down

Il Malta Financial Services Authority ha preso conoscenza del fatto che Bitcoin Revolution, argomento già ampiamente trattato il 25 gennaio 2019, è riemerso nuovamente. In un documento pubblicato nella giornata del 29 agosto 2019 avvisa tutti gli utenti che tale piattaforma non è assolutamente registrata presso la MFSA.

Bitcoin Revolution è una piattaforma che, attraverso la pubblicità sui vari social, si promuove sfruttando la notorietà di personaggi pubblici senza il loro consenso. Come se non bastasse, il sito web ufficiale riporta profitti falsi realizzati da queste persone.

Il documento della MFSA riporta chiaramente che Bitcoin Revolution non è una società maltese né tantomeno possiede i requisiti o le autorizzazioni rilasciate dal regolatore di Malta per poter fornire investimenti o altri servizi finanziari.

Inoltre, indica che probabilmente si tratta di una truffa internazionale legata alle criptovalute volta ad arricchire rapidamente i gestori della piattaforma.

bitcoin revolution mfsa truffa malta

Tutti gli utenti dovrebbero stare alla larga da questo tipo di schemi in cui sempre più persone vengono coinvolte per via della loro inesperienza ed ingenuità. Il consiglio espresso dalle autorità è sempre quello di documentarsi prima di effettuare qualsiasi tipo di investimento e assicurarsi che le società in questione siano autorizzate a poter fornire questa tipologia di servizi.

Una lista completa di tutte le entità a norma si può visualizzare sul sito web ufficiale dell’MFSA, mentre nel caso in cui un utente abbia il sospetto di essere stato truffato, o di avere a che fare con società non regolamentate, basterà cliccare sul seguente link per poter contattare direttamente l’ente maltese.

Come è avvenuto per l’MFSA, anche la sua controparte belga ha di recente aggiornato un elenco di compagnie sospette che comprende 121 aziende del settore. Bitcoin Revolution spinge gli utenti ad effettuare un primo deposito per poi far sparire i fondi dal proprio account e, una volta contattata l’azienda, si riceve una telefonata in cui gli operatori invitano nuovamente ad effettuare un altro investimento per risolvere i problemi tecnici che ha avuto la piattaforma.

Come se non bastasse, si tratta si una compagnia che ha sempre dichiarato di trovarsi in una posizione di anticipo temporale rispetto agli altri broker finanziari di circa 0.01 secondi, posizione che avrebbe incentivato gli utenti ad investire di più dal momento che anche un lasso temporale così breve potrebbe realmente avvantaggiare i trader. Si tratta chiaramente di una tra le tante truffe presenti in questo settore.

Stefano Cavalli
Stefano Cavalli

Nato a Parma, classe '92. Laureato in Ingegneria Informatica Elettronica e delle Telecomunicazioni all'Università degli Studi di Parma. Appassionato da anni in tecnologia Blockchain, economia decentralizzata e criptovalute. Esperto in Web-Development & Software-Development.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.