Santander lancia un bond su blockchain
Blockchain

Santander lancia un bond su blockchain

By Marco Cavicchioli - 12 Set 2019

Chevron down

Il gruppo bancario Santander ha annunciato il lancio di un bond emesso sulla blockchain di Ethereum. 

Si tratta di un’obbligazione da 20 milioni di dollari, la prima che risulti essere stata emessa su blockchain. 

È un bond blockchain end-to-end e costituisce il primo passo verso un potenziale mercato secondario per i security token del futuro.

L’emittente del bond è lo stesso Banco Santander, mentre l’acquirente è una delle società del Gruppo. L’obbligazione ha una cedola trimestrale dell’1,98%.  

L’ente che si è occupato della tokenizzazione e della custodia delle chiavi crittografiche è 

Santander Securities Services, mentre Santander Corporate and Investment Banking (CIB)  è il rivenditore ufficiale. 

Per questo progetto Santander ha chiesto supporto alla startup londinese Nivaura, una società fintech regolamentata che sviluppa soluzioni innovative per digitalizzare e automatizzare i processi chiave nei mercati dei capitali ed in cui il fondo di venture capital Santander InnoVentures ha investito 200 milioni di dollari a febbraio. 

Inoltre, si è servita anche della consulenza legale dello studio legale globale Allen & Overy. 

L’obiettivo di tale scelta è quello di rendere l’emissione di obbligazioni più veloce, più efficiente e più semplice. 

La blockchain selezionata è quella pubblica di Ethereum, definita “una delle tecnologie blockchain open source più avanzate” e per “tokenizzare il bond in modo sicuro”. 

Anche il pagamento dell’acquisto e le cedole trimestrali sono stati tokenizzati, ovvero rappresentati digitalmente sulla blockchain. 

In questo modo le scadenze necessitano di un ridotto numero di intermediari per essere gestite, rendendo le transazioni più veloci, più efficienti e più semplici. 

Ora che questo test è stato effettuato, Santander CIB è pronta per interagire con i propri clienti più innovativi passando dalla fase di sviluppo del progetto al prodotto finito, pronto per il mercato.

Il direttore finanziario del Banco Santander, José García Cantera, ha dichiarato: 

“Santander è in prima linea nella profonda trasformazione digitale del settore finanziario e questa transazione ne è un esempio. Vogliamo sfruttare qualsiasi tecnologia in grado di accelerare tale processo, in modo che i nostri clienti prosperino e siano più veloci ed efficienti, e la blockchain è una di queste tecnologie”. 

Il global head di Santander Corporate & Investment Banking, José María Linares, ha aggiunto: 

“I nostri clienti esigono sempre di più le tecnologie migliori nel modo con cui li serviamo nei loro sforzi di raccolta di capitali. Questo bond emesso su blockchain pone Santander all’avanguardia nell’innovazione dei mercati dei capitali e dimostra ai clienti che siamo il miglior partner per supportarli nel loro viaggio digitale”.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.