Tezos (XTZ) abbraccia la privacy con zk-SNARKS
Blockchain

Tezos (XTZ) abbraccia la privacy con zk-SNARKS

By Alfredo de Candia - 23 Ott 2019

Chevron down

Tezos ha deciso di integrare il protocollo zk-SNARKS. Di recente, infatti, Tezos aveva annunciato nuovi sviluppi grazie al protocollo Babylon, che permette proprio di integrare codici di altri protocolli. 

Grazie a questo nuovo protocollo, ed in particolare al linguaggio di programmazione per smart contract Michelson, Tezos può quindi integrare il protocollo zk-SNARKS.

Infatti, nella blockchain di Tezos per introdurre le nuove proposte viene utilizzato un sistema di emendamenti (amendement) che permette ai nodi di Tezos di aggiornare il protocollo di consenso semplicemente rimpiazzando i file ed implementando le relative API.

La procedura consiste in 4 periodi, ognuno da 32768 blocchi (circa 3 settimane): in totale abbiamo quindi un periodo di circa 3 mesi per cui una proposta possa essere integrata, dopo gli opportuni test.

Questa integrazione sarà aggiunta probabilmente perché la blockchain di Tezos è stata scelta da diversi istituti finanziari come Bank of France, che necessita di uno strumento che permette di schermare le informazioni sensibili. 

Come sappiamo, il protocollo zk-SNARK è stato introdotto da Zcash (ZEC) di Zooko Wilcox, e rende possibile, in maniera manuale, schermare (shieldare – shield da scudo in inglese) le transazioni che un utente effettua e quindi ottenere una privacy non indifferente.

Grazie a questo nuovo protocollo si potrà avere quindi un maggiore livello di privacy, al pari di Monero o Zcash: molte delle blockchain attuali, al contrario, non offrono un sistema anonimo ma pseudoanonimo, come per esempio nel caso di Bitcoin.

La questione della privacy in questo settore è materia scottante perché lo scopo è quello di effettuare transazioni in maniera decentralizzata ed anonima, al contrario di come funziona il sistema tradizionale. 

Anche per quanto riguarda gli exchange, questi non vengono visti di buon occhio nel settore crypto, soprattutto se centralizzati, perché ci sono noiose procedure, KYC (Know Your Customer) e AML (Anti Money Laundering) che di fatto rendono inutile l’utilizzo delle crypto per diverse situazioni.

Litecoin (LTC), di recente ha annunciato delle LIP (Litecoin Improvement Proposal) per integrare un sistema per migliorare la privacy basato sul protocollo MimbleWimble (MW).

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.