Eidoo Card Teal
Eidoo Card Purple
Eidoo Card Black

Introduce your digital currencies to the real world.
Experience DeFi on demand with the Eidoo Card

Pre-order yours and enjoy exclusive rewards,
including up to 10% crypto cashback.

I prezzi delle crypto 2 anni dopo gli ATH
I prezzi delle crypto 2 anni dopo gli ATH
Criptovalute

I prezzi delle crypto 2 anni dopo gli ATH

By Alfredo de Candia - 17 Dic 2019

Chevron down

Due anni fa, il 17 dicembre 2017 si registrò il picco più alto (ATH – All Time High) di molte crypto tra cui bitcoin: in quei giorni BTC superava infatti il prezzo di 20mila dollari.

Dopo 2 anni, vediamo come si sia trasformata ed evoluta l’euforia di quei giorni e come, dal punto di vista del prezzo, le cose siano purtroppo cambiate. Per farlo, prenderemo come riferimento il prezzo al 17 dicembre 2017 di alcune le crypto, utilizzando i dati messi a disposizione da CoinMarketCap.

Partiamo ovviamente da bitcoin (BTC) che, in quel giorno, ha toccato il valore massimo di 20.089 dollari, mentre oggi il suo prezzo è arrivato a $7.080 per singola unità, perdendo quindi circa il 65%.

Ethereum (ETH), sempre nello stesso giorno registrava un prezzo di $ 696, ma il suo ATH lo troviamo circa un mese dopo, il 13 gennaio 2018, quando raggiunse un valore di $ 1432; oggi è scambiato a $141, con una perdita dell’80%.

Al terzo posto c’è Ripple (XRP), che in quel giorno registrava ancora valori al di sotto del dollaro, $ 0,75, ma sfiorava di poco i $ 4 esattamente il 4 gennaio 2018 con un prezzo di $ 3,84. Dopo 2 anni, vediamo che a stento XRP supera i $ 0,21, perdendo il 72%.

Saltiamo Tether (USDT) per ovvie ragioni in quanto stablecoin, e passiamo alla posizione successiva con Bitcoin Cash (BCH) che segnava $ 1801 il 17 dicembre e ben il triplo il 20 dicembre 2017, raggiungendo $ 4355. Oggi questa crypto è scambiata per $ 205, perdendo quasi l’89%. Inoltre Bitcoin Cash ha attraversato il fork di novembre 2018, che ha portato alla creazione di Bitcoin Satoshi Vision. BSV attualmente vale 92 dollari.

Al sesto posto troviamo la crypto Litecoin (LTC), che era scambiata per $ 298 e, solo 2 giorni dopo, il 19 dicembre 2017, raggiunse il suo ATH con $375. Oggi, invece, viene scambiato a $ 43, ovvero una perdita dell’85%.

Su altre cifre viaggiava invece la crypto EOS che due anni fa non superava i $10, ma l’anno dopo, il 29 aprile 2018, registrava il suo ATH con $ 22,89, ma purtroppo oggi a malapena supera i $ 2,55, registrando una perdita del 74%.

L’unica crypto che ha registrato valori positivi in questa classifica è Binance Coin (BNB), che due anni fa veniva scambiata per $ 4,66, ma quest’anno ha toccato il suo record, il 22 giugno 2019, con un valore di $ 39, mentre oggi viene scambiato a $ 14,28.

L’ultima crypto di questa classifica è Stellar Lumens. XLM due anni fa registrava un valore di $ 0,23, con il suo massimo segnato del 4 gennaio 2018 con $ 0,93, mentre oggi è scambiato a $ 0,05, con una perdita del 78%.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.