banner
Venture Capital uniti per un agenda 2020 decentralizzata
Venture Capital uniti per un agenda 2020 decentralizzata
Blockchain

Venture Capital uniti per un agenda 2020 decentralizzata

By Lorenzo Dalvit - 4 Gen 2020

Chevron down

Albert Wenger non è solo famoso per essere Venture Capital partner della Union Square Ventures, realtà che a portfolio include aziende del calibro di Twitter, Foursquare, Etsy, Kickstarter e Shapeways.  Albert è anche uno scrittore, suo il libro “World After Capital” : una lucida analisi sulle problematiche del nostro tempo che invita alla riflessione sul ruolo della nostra “attenzione” in un mondo post capitalistico. L’autore ha colpito per aver pubblicato sul suo blog una lista di 6 aree fondamentali da tenere in considerazione, una agenda per un 2020 consapevole.

Albert W. osserva una grossa crisi di quella che sembra ormai destinata ad essere ricordata come l’epoca dell’emergenza climatica, il suo pensiero prosegue criticando il dibattito quotidiano che imperversa nel mondo dell’informazione. Un modo vecchio di affrontare i problemi con strumenti inadatti a pesare, valutare e comprendere le criticità del nostro tempo.

La sua metafora, ben riuscita, ci vede spintonare e litigare per accaparrarci un posto sul Titanic. A differenza della nave destinata ad inabissarsi però, la nostra società ha gli strumenti per modificare la rotta.

Ed è così che nei buoni propositi per l’agenda 2020 spunta un riferimento chiaro e netto alla tecnologia blockchain e alle criptovalute. Wenger consiglia cosa leggere, fare e finanziare per un 2020 capace di affrontare le sfide che ci attendono.

Dopo la lotta contro la crisi climatica, la difesa della democrazia e il reddito minimo di cittadinanza al punto 4 spunta la corsa alla decentralizzazione:

  • Cose da fare:
    Comprare Bitcoin, usare e costruire applicazioni decentralizzate. Allontanarsi dai colossi come Google, Facebook e Amazon a favore di portali come Duck Duck Go e strumenti alternativi.
  • Cosa finanziare:
    Progetti Open Source via Open Collective oppure sostenere i grandi passi che stanno facendo le fondazioni blockchain attraverso le numerose applicazioni decentralizzate presenti sul mercato.

Sembra quindi che la mente di chi è abituato a guardare e cogliere le necessità del futuro stia rivolgendo la sua attenzione sul settore blockchain.

L’elenco prosegue portando il focus sulle tecniche di consapevolezza e concentrazione tipiche della meditazione e dello yoga concludendo con l’importanza della formazione alternativa o complementare rispetto a quella tradizionale.

Quella che viene definita dal venture capital come “l’era della conoscenza” sembra aver bisogno del contributo di una nuova comunità, capace di valorizzare il web 3.0, la disintermediazione e la privacy.

Anche Fred Wilson, cofondatore della stessa azienda di cui è partner Albert Wenger (Union Square Ventures), sembra allinearsi sottolineando nel sul blog che il 2020 confermerà un trend in cui la crittografia nelle applicazioni Web, e il denaro decentralizzato, saranno veicolo di un cambiamento paradigmatico.

Quando personalità di questo genere comunicano e manifestano curiosità legate a certi settori è sicuramente un segno che il denaro potrebbe avvicinarsi sempre più alle aree descritte.

Avatar
Lorenzo Dalvit

Educatore appassionato di Blockchain, esperto di vendite e marketing, social community manager, direttore artistico, musicista, amante dei paradigmi dirompenti e della vita. Le mie competenze riguardano l'interazione e la connessione umana

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.