banner
Scatto di Litecoin (LTC), il prezzo sale del 10%
Scatto di Litecoin (LTC), il prezzo sale del 10%
Trading

Scatto di Litecoin (LTC), il prezzo sale del 10%

By Federico Izzi - 30 Gen 2020

Chevron down

Nonostante il rallentamento dei rialzi che negli ultimi due giorni hanno visto forti balzi verso l’alto, tornando a livelli che in alcuni casi non si registravano da alcune settimane e mesi, il mercato oggi vede un perfetto equilibrio tra i segni positivi e negativi, mentre tra le big è da osservare l’ottimo andamento del prezzo di Litecoin (LTC).

Fonte: COIN360.com

Le crypto che arretrano dai livelli di ieri assorbono i ribassi senza allarmare il sentiment generale. Osservando le prime 20 crypto, solo cinque hanno un segno rosso. Tra questo, dopo i forti rialzi degli ultimi tre giorni sono in territorio negativo Cardano (ADA) ed Ethereum Classic (ETC) che perdono il 3%. Leo arretra del 2,5%. In rosso c’è anche XRP, poco sotto la parità. A differenza delle altre, Ripple non sta sfruttando la scia rialzista, infatti Ripple non riesce a superare i massimi di metà gennaio a differenza delle altre crypto. 

Tra i segni positivi spicca nuovamente il rialzo di ZCash (ZEC) che vola del 15%. Continua a fare molto bene anche Icon (ICX)  che sale del 10%. ICX si era già messa in evidenza nei giorni scorsi tra i migliori rialzi. Anche oggi non sfigura e torna a dare un segnale positivo. 

Tra le big c’è da osservare il buon andamento rialzista Dash che sale di oltre il 5%. Fa meglio Chainlink (LINK) che guadagna l’8%.

Ma è Litecoin (LTC) ad essere la migliore tra le prime 20, con un +10% e un prezzo che si porta sopra i 67 dollari, livelli dello scorso metà novembre, per poi vedere i prezzi arretrare fino a segnare i minimi il 18 dicembre a 35 dollari. Pertanto il rialzo di Litecoin è da osservare con attenzione in quanto solitamente LTC è solito anticipare i movimenti rialzisti del Bitcoin e questo è un indizio da seguire con molta attenzione nei prossimi giorni.

EOS 20200130

Tra le big è da notare anche il rialzo di EOS che con una salita del 4% spinge i prezzi sopra i 4,20 dollari, livelli più alti degli ultimi 5 mesi che non registrava da agosto 2019. Il rialzo riporta fiducia ad EOS, che per scambi giornalieri di volumi si attesta tra le prime quattro, scavalcando addirittura gli scambi giornalieri di Ethereum, Litecoin e Ripple.

Bitcoin resta in territorio positivo con un rialzo dello 0,5% dai livelli di ieri, rimanendo a ridosso dei massimi segnati nelle ultime 24 ore, poco sotto i 9.400 dollari. 

Quello che particolarmente è interessante nella giornata di oggi è il marketcap che continua a salire superando i 257 miliardi di dollari, livello più alto dallo scorso settembre, indice che evidenzia il netto cambio di trend dai minimi di metà dicembre. Gli scambi anche se in lieve contrazione restano impostati intorno ai 100 miliardi di dollari in 24 ore.

La dominance del Bitcoin rimane poco sopra il 66% mentre invece Ethereum, grazie alla tenuta dei 175 dollari, conquista qualche grazione di decimale e si porta l 7,8%. Rimane sui minimi degli ultimi due anni la dominance di Ripple che è al 4,1%

Grafico Bitcoin by Tradingview

Bitcoin (BTC)

Bitcoin dopo la rottura del canale discendente ribassista di due giorni fa, con prezzi sopra i 9.100 dollari, tenta di dare il decisivo segnale di un cambio trend di medio lungo periodo. Sarà necessario per BTC confermare i prezzi sopra la fascia degli 8.000-9.000 dollari anche nei prossimi giorni. In casi di arretramento sarà importante non spingersi sotto gli 8.300 dollari. Se dovessero tornare gli acquisti e sostenere il rialzo che negli ultimi cinque giorni ha visto ulteriormente guadagnare Bitcoin con un valore salito del 14% in due settimane, Bitcoin si proietterebbe al prossimo test dei 9.500 e poi area 10.000 dollari.

ETH 20200130
Grafico Ethereum by Tradingview

Ethereum (ETH)

Ethereum sta provando a confermare la tenuta de 175 dollari per poi andare ad aggredire la resistenza dei 179 dollari, resistenza statica e decisiva resistenza dinamica dove passa la trendline ribassista che unisce i massimi decrescenti dallo scorso inizio agosto. Una rottura dei 179-180 dollari proietterebbe i prezzi a testare area 190-195 dollari.

In caso di arretramento e di una zampata dell’Orso i prezzi non devono tornare sotto i 155 dollari per non andare ad intaccare il buon trend rialzista che sta sostenendo i prezzi di Ethereum da inizio anno. 

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.