Eidoo Card Teal
Eidoo Card Purple
Eidoo Card Black

Introduce your digital currencies to the real world.
Experience DeFi on demand with the Eidoo Card

Pre-order yours and enjoy exclusive rewards,
including up to 10% crypto cashback.

Italian Wonders: Algorand porta l’arte su blockchain
Italian Wonders: Algorand porta l’arte su blockchain
Blockchain

Italian Wonders: Algorand porta l’arte su blockchain

By Eleonora Spagnolo - 16 Apr 2020

Chevron down

Un marketplace di oggetti digitali che riproducono le maggiori opere d’arte italiane in pezzi da collezione unici: è Italian Wonders, un’iniziativa che si avvale del supporto di Algorand, l’azienda blockchain fondata da Silvio Micali

L’iniziativa punta a sostenere il patrimonio culturale italiano, messo a dura prova dalla crisi del Coronavirus che ha portato al lockdown dell’Italia, alla chiusura di musei e siti di interesse culturale, e alla cancellazione dei collegamenti da e per il Bel Paese. Un colpo micidiale per il turismo e per quella parte di economia che poggia sulla bellezze uniche che solo l’Italia può vantare con la sua immensa tradizione storico-artistica. 

Per far fronte a questa crisi nasce Italian Wonders, un progetto BlockchainItalia, Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche (FLP) e Italia4Blockchain con il supporto tecnologico di Algorand, che ha contribuito alla creazione di token digitali basati sulla blockchain di Ethereum e di Algorand. Sul sito Italian wonders è possibile acquistare queste opere d’arte nella versione di francobolli digitali a fronte di un modesto contributo.

Qualche esempio: la basilica di San Nicola di Bari viene 5 euro, il Colosseo costa 50 euro. 

Italian Wonders: la blockchain come un ponte verso l’arte

Il sito spiega anche il progetto e la mission di sostenere le opere d’arte italiane. Inoltre una sezione è dedicata alla spiegazione di cosa siano i token non fungibili e cosa voglia dire “tokenizzare un’opera”. 

L’iniziativa vuole porsi come un ponte tra le opere d’arte e la blockchain

Spiega Pietro Azzara, founder e CEO di Blockchain Italia srl: 

“Riprendo volentieri  le parole di Carlo Fuortes, sovrintendente del Teatro dell’Opera di Roma: il settore culturale è debole nei confronti del sistema creditizio. La blockchain ed il fintech possono intervenire a supporto. Confidiamo nel dialogo con il Ministero dei Beni Culturali e con le istituzioni culturali pubbliche e private”. 

Aggiunge Pietro Grassano, Business Solutions Director – Europe di Algorand:

 “Siamo felici di supportare tecnologicamente il progetto Italian Wonders. La mission di Algorand è proprio quella di creare un sistema inclusivo che possa aiutare a costruire un’economia decentralizzata e senza frizioni sulla blockchain. In questa fase delicata, provare ad aiutare l’Italia a riscoprire il suo DNA più autentico e profondo ci pare utile e necessario”.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.