DEX, Defi e Swap Tradizionali su Ethereum sono Morti che Camminano
DEX, Defi e Swap Tradizionali su Ethereum sono Morti che Camminano
Defi

DEX, Defi e Swap Tradizionali su Ethereum sono Morti che Camminano

By Paolo Rebuffo - 3 Giu 2020

Chevron down

Gli attuali sistemi di swap, DEX e DeFi su Ethereum sono morti che camminano. Non avranno altra scelta che essere ripensati su sistemi L2.

Nel mese di maggio 2020 Ethereum ha dimostrato pienamente la sua utilità di mercato come piattaforma decentralizzata, zero trust e resistente alla censura per l’esecuzione di smart-contracts e come base per applicazioni decentralizzate. 

Il successo di Ethereum è dimostrato e misurabile dalla quantità di gas utilizzato dagli utenti la quale non solo ha raggiunto massimi storici, ma li si mantiene in maniera costante.

ethereum dex defi swap

C’è un buon motivo se il gas giornaliero speso non sale oltre un intorno dei 60 Giga (60.000.000.000 gas x day): l’attuale limite alla quantità di gas spendibile per blocco che i miner mantengono intorno a 10.000.000 gasxblock.

Il Prezzo del Successo (in gas)

Ethereum per ora e in attesa di probabili aggiornamenti al prossimo hard fork (Berlin) prevede un meccanismo di mercato per determinare il prezzo di 1 unità di Gas in wei, ovvero l’unità elementare dei più famosi : 1 ether = 1,000,000,000,000,000,000 wei (1018), senza entrare in tecnicismi è noto che tutte le transazioni su ethereum hanno un costo espresso in gas determinato da un listino prezzi che è stato calcolato (e a volte viene cambiato di fork in fork) sulla base del peso computazionale complessivo. 

Detto in altre parole, più una applicazione decentralizzata (dApp) chiama uno smart contract complesso, o come spesso avviene una serie di smart contracts sempre più complessi e pesanti, il costo complessivo della transazione (o delle transazioni concatenate) espresso in gas per l’utente finale è maggiore.

Ad esempio:

  • Trasferire ether da un’account ad un’altro costa 21.000 gas
  • Trasferire un token erc 20 da un’account ad un’altro circa 50.000 gas
  • Eseguire uno swap su UniSwap fra due token ERC20  circa 88.000 gas
  • Eseguire uno swap con kyber swap fra due token ERC20  circa 650.000 gas

Il costo espresso in gas sale in maniera notevole mano a mano che sale la complessità della transazione e le chiamate a vari smart contract, una situazione molto comune per quasi tutti gli exchange decentralizzati su ethereum e tutti i protocolli DeFi.

Il Prezzo del Successo (in wei e in dollari)

Ma quanto costa una unità di gas in wei?

Dipende dal mercato, ovvero dipende dal prezzo a cui i miners sono disposti ad accettare per includere una transazione in un blocco, in pratica dipende da quale è la domanda di transazioni e da quanto chi ne richiede l’inclusione nella blockchain di ethereum è disposto a pagare. 

Va da sé che al di là della volontà dei miner di includere transazioni a partire da un certo  prezzo di weixgas nel momento in cui viene raggiunto il limite di rete, ovvero quando la richiesta di transazioni espressi in gas complessivo per blocco super l’attuale limite (oggi: 10.000.000 gas x block) avviene un meccanismo di selezione di mercato per cui passano solo quelle che sono disposte a pagare di più. In pratica per vedersi eseguita una dApp o anche solo un trasferimento di ether e di token è necessario pagare sempre di più.

Nel momento in cui scrivo una unità di gas ha un prezzo consigliato per essere inclusa abbastanza velocemente a 29 gwei (29 miliardi di wei), dati presi dal sito ETH gas Station.

ethereum dex defi swap

Il che ad esempio implica che:

  • Trasferire ether da un’account ad un’altro costa 21.000gas x 29gwei = 609.000 gwei
  • Trasferire un token ERC20 da un’account ad un’altro circa 50.000gas x 29gwei= 1.450.000 gwei
  • eseguire uno swap su UniSwap tra due token ERC20  circa 88.000gas x 29gwei = 2.559.000 gwei
  • Eseguire uno swap con Kyber Swap fra due token ERC20  circa 650.000gas x 29gwei= 18.850.000 gwei

E in dollari americani (USD)?

Dipende dal prezzo di ether, ricordiamoci che gli wei e i gwei sono sotto-unità di ether.

Sempre in questo esempio, visto che nel momento in cui scrivo ether vale 249$:

  • Trasferire ether da un’account ad un’altro costa 0.15$
  • Trasferire un token erc 20 da un’account ad un’altro circa 0.36$
  • Eseguire uno swap su Uniswap tra due token erc 20  circa 0.64$
  • Eseguire uno swap con kyber swap fra due token erc 20  circa 4.69$!!!

E stiamo parlando di operazioni assolutamente elementari e di uso comune.

E’ comunissimo vedere alcune dApp che per singola operazione richiedono oltre 200.000 gas complessivamente, ovvero oltre 1.45$ per operazione, non è rarissimo trovarsi di fronte a operazioni da 500.000 di gas.

Come è potuto succedere che un enorme ecosistema di dApp e wallet si sia sviluppato intorno ad operazioni così costose per l’utente?

Perché in passato non è mai successo che per un periodo prolungato di tempo e prevedibilmente per un tempo indefinito nel futuro ci sia stato un utilizzo così massiccio di ethereum e un costo delle transazioni così elevato, per anni l’ecosistema è stato abituato ad un costo del gas a 1 Gwei, ovvero 29 volte in meno rispetto a oggi.

Di fatto la stragrande maggioranza delle dApp e dei wallet che utilizzano Ethereum sono stati pensati e concepiti per avere un prezzo di mercato accettabile con un bassissimo prezzo del gas, nell’ipotesi che questo sarebbe rimasto bassissimo.

L’impatto dei sistemi di scaling, L2 (zkProof incluse)

In questo articolo non intendo analizzare i sistemi di scaling di secondo livello (inclusi i sistemi zkProof che comunque usano un relayer), basta sapere che questi sistemi esistono e che hanno una caratteristica in comune: permettono lo scambio di ether, token o l’attivazione di smart contract su Ethereum spostando il carico di rete o computazionale altrove dove costa meno.

Il risultato netto dei sistemi L2 su ethereum non è solo quello di una diminuzione potenziale dell’attuale carico di rete, quello potrebbe essere solo un eventuale effetto temporaneo. Il punto è che per i sistemi L2 il costo della transazione su ethereum è indifferente o relativamente indifferente. 

Questi sistemi possono reggere il mercato, ovvero offrire transazioni a basso o bassissimo costo agli utenti pur pagando tantissimo alla rete ethereum, persino un multiplo dei prezzi di oggi.

Già oggi realtà come l’exchange Loopring che usano le zkProof spiazzano il tradizionale mercato dei DEX ( e potenzialmente degli Swap) che utilizzano metodi tradizionali per attivare smart contract. Gli utenti di Loopring continueranno a pagare pochi millesimi o al massimo centesimi di dollaro per transazione o iterazione con questo exchange anche se il costo del gas dovesse esplodere verso l’alto. 

Conclusione

Più arriveranno sul mercato sistemi L2 per fare transazioni su Ethereum (o almeno utilizzarne la sicurezza) meno spazio a basso costo ci sarà per tutti gli altri. 

Presto potrebbero volerci decine di dollari per operazione per usare un exchange decentralizzato, uno swap o peggio un sistema di DeFi tradizionalmente il più complesso e pesante a livello computazionale.

Gli attuali sistemi di Swap, DEX e DeFi su Ethereum sono quindi morti che camminano e non avranno altra scelta che essere ripensati su sistemi L2.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.