Ethereum 2.0: arriva lo staking per investitori istituzionali
Ethereum 2.0: arriva lo staking per investitori istituzionali
Ethereum

Ethereum 2.0: arriva lo staking per investitori istituzionali

By Marco Cavicchioli - 24 Lug 2020

Chevron down

Il fornitore di soluzioni di custodia crypto Trustology ha annunciato lo staking su Ethereum 2.0 per investitori istituzionali. 

Infatti in teoria entro fine anno dovrebbe essere lanciata la nuova versione di Ethereum, chiamata 2.0, in cui le transazioni saranno convalidate grazie a Proof-of-Stake. 

Questo consentirà ai detentori di ETH di metterli in staking, ma mentre questa operazione sarà piuttosto semplice per i piccoli investitori, avrà invece qualche complicazione in più per i grandi investitori, per una questione legata in realtà alla custodia degli ETH da mettere in staking. 

Molti investitori istituzionali infatti preferiscono affidare i loro token ad appositi servizi di custodia ad alto livello di sicurezza, come Trustology, tanto che se vorranno metterli in staking in questi casi dovranno giocoforza passare attraverso il servizio di custodia che stanno utilizzando.

Tra tutti questi, Trustology sarà per l’appunto uno dei primi ad offrire il supporto integrato allo staking di ETH 2.0, attraverso l’app, il web o le API.

Il tutto avverrà tramite il wallet TrustVault, in grado tra l’altro di utilizzare diversi livelli di sicurezza, tra cui la biometria, multi-sig, walled gardens e crittografia di alto livello. 

In questo modo gli utenti non dovranno occuparsi della gestione tecnica degli strumenti necessari allo staking, riducendo al tempo stesso i rischi di perdita dei fondi, e potranno accedere a questi nuovi servizi in modo semplice, con l’indirizzo Ethereum del loro wallet. 

Il passaggio alla Proof-of-Stake (PoS) consentirà infatti agli investitori di guadagnare reddito passivo partecipando alla convalida delle transazioni. 

Secondo un rapporto di PwCs, il 42% di tutti i crypto hedge fund è già attivamente impegnato nello staking, mentre il 38% utilizza prestiti crypto, ad esempio per il margin trading, ed il 27% prsta i proprin token per guadagnare interessi. 

ETH 2.0 si annuncia fin da ora probabilmente come una delle opportunità di staking più interessanti in circolazione nel mondo crypto, anche appannaggio di grandi investitori istituzionali. 

Tra l’altro di recente Binance ha selezionato proprio Trustology, insieme ad altri quattro fornitori, per partecipare al test Codefi staking-as-a-service di ConsenSys. 

Il fondatore e CEO di Trustology, Alex Batlin, ha commentato: 

“La nostra partnership con ConsenSys ci consente di accelerare gli staker  in prima linea, per fare un salto nel guadagnare interessi con il reddito passivo. 

ETH2.0 porta in primo piano la necessità di soluzioni di custodia sicure, ma ad una velocità di livello bancario. Grazie al nostro firmware HSM personalizzato, siamo in grado di guidare il mercato offrendo una soluzione di portafoglio custodian rapida e scalabile, sia per gli investitori che per i validatori coinvolti nelle operazioni di staking”.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.