banner
Craig Wright: “la DeFi è scam”
Craig Wright: “la DeFi è scam”
Criptovalute

Craig Wright: “la DeFi è scam”

By Marco Cavicchioli - 31 Ago 2020

Chevron down

Per Craig Wright la DeFi è illegale, tanto da essere un completo scam. 

L’autoproclamatosi inventore di Bitcoin, durante un’intervista rilasciata alla conferenza virtuale Reimagine 2020, ha dichiarato esplicitamente di ritenere che gli schemi DeFi che offrono prestiti e che le stablecoin sono “illegali, non registrate e senza licenza”. 

Poi, rincarando la dose, è arrivato ad affermare che i creatori dei progetti DeFi sarebbero truffatori, ovvero “criminali str***i che prendono soldi”. 

Wright però non si è limitato a questo. Nel corso dell’intervista si è inalberato, ha pronunciato diversi improperi ed ha anche mostrato il dito medio. 

A dire il vero è sembrato più uno spettacolo triviale, che non un’intervista seria, pur riguardando solamente argomenti seri e con risposte che non avevano assolutamente nulla di divertente. 

Il 2020 si sta rivelando un anno non particolarmente fortunato per Wright, con diverse cause intentate contro di lui che sembrano propendere per una sua sconfitta in aula. 

È possibile che il cosiddetto “faketoshi” abbia accumulato nel tempo un bel po’ di frustrazione, tanto da non riuscire più a contenerla sempre tutta. 

Ad esempio, nel corso dell’intervista ha fatto più volte riferimento alle stablecoin in generale, senza distinguere quelle ancorate a valute fiat dalle altre, e dimenticandosi che perlomeno una di essere, USD Coin emessa da Coinbase, risulti avere tutte le licenze necessarie per poter circolare liberamente sui mercati regolamentati. 

Le ha definite tutte illegali e senza licenza, senza effettuare alcuna distinzione. 

Inoltre in merito agli exchange decentralizzati ha sostenuto che in realtà non ne esisterebbe ancora nessuno, perchè tutti gli exchange sarebbero ancora gestiti da una singola persona.

Infine ha affermato che Bitcoin non sarebbe una rete decentralizzata, con ogni nodo che esegue le operazioni necessarie al funzionamento della rete. Infatti secondo Wright i nodi non aiuterebbero la rete, mentre lo farebbero solo i miner. 

Visto che la criptovaluta da lui creata insieme ad altri co-fondatori, Bitcoin Satosh’s Vision (BSV), non sembra essere differente da questo punto di vista rispetto a quel Bitcoin che avrebbe creato lui stesso nel 2008, alla luce di queste affermazioni sembra sempre più probabile che Craig Wright abbia mentito quando ha affermato di essere il vero ed unico Satoshi Nakamoto. Oltretutto continua ad affermare di esserlo, anche dopo che un giudice ha messo in discussione questa sua affermazione dato che non è ancora mai stato in grado di dimostrarla. 

Nonostante tutto BSV continua ad avere un valore di mercato ben superiore a quello che aveva nel momento dello sbarco sui mercati crypto, sebbene inferiore al picco massimo raggiunto a gennaio 2020.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.