Cos’è e come funziona la crypto Dimecoin
Cos’è e come funziona la crypto Dimecoin
Criptovalute

Cos’è e come funziona la crypto Dimecoin

By Marco Cavicchioli - 4 Ott 2020

Chevron down

Dimecoin (DIME) è la crypto del cosiddetto Dimecoin Network. 

È una crypto esistente da tempo, ovvero fin dal 2014 e durante la bolla speculativa di fine 2017 acquisì molto valore. Poi però ne perse altrettanto. 

Stando ai dati di CoinMarketCap, esordì sui mercati crypto a 2 milionesimi di dollaro, ovvero 0,000002$. 

Il prezzo rimase bassissimo fino ad inizio 2017, quando iniziò a salire. 

Ad ottobre 2017 il suo prezzo era decuplicato, ovvero 20 milionesimi di dollaro, ed entro la metà di gennaio decuplicò ancora una volta, arrivando a toccare un massimo storico di 275 milionesimi di dollaro il 13 gennaio 2018. 

Da allora però è iniziato un lungo declino, tanto che già a febbraio era sceso sotto i 60 milionesimi, e ad aprile scese anche sotto i 30 milionesimi di dollaro. 

Dopo una breve risalita, tornò a scendere, tanto che a luglio era già sotto i 20 milionesimi, e a fine novembre scese fino a 5 milionesimi. 

In altre parole, nel giro di poco più di un anno e mezzo è salita da 2 a 275 milionesimi e poi scesa a 5 milionesimi. 

Il prezzo ha poi continuato ancora a scendere, e da allora oscilla tra 1 e 3 milionesimi di dollaro, ovvero più o meno quanto valeva al momento del collocamento, 6 anni fa, e di quanto valesse prima di iniziare la crescita del 2017. 

Sembrerebbe quasi avere avuto un valore relativamente costante nel tempo, attorno proprio ai 2 milionesimi di dollaro, tranne durante il 2017 ed il 2018. 

Si tratta di una criptovaluta con una sua blockchain, nata come una soluzione di pagamento globale che voleva essere veloce, semplice e sicura. 

La sua capitalizzazione di mercato molto bassa, di solo mezzo milione di dollari, in realtà suggerisce che si tratti ormai di un progetto sorpassato. 

Basti pensare che la maggior parte dei blocchi che vengono minati ultimamente contiene un’unica transazione, ovvero quella del premio per il miner, sebbene venga minato un nuovo blocco ogni circa 1 minuto. In altre parole le transazioni legate allo scambio di token DIME sono ormai decisamente rare.

 Nel corso degli anni è emerso piuttosto chiaramente nel settore crypto che le migliori criptovalute da utilizzare come mezzi di scambio, ovvero per i pagamenti, sono quelle con valore stabile, ed in particolare le stablecoin, anche perchè i pagamenti in valuta fiat spesso sono talmente veloci, semplici e sicuri che è difficile fare loro concorrenza. 

Per fare concorrenza ai gateway di pagamento in fiat una criptovaluta non deve essere solo veloce, semplice e sicura, ma deve avere un valore stabile, oltre ad avere costi di commissione ridotti e totale libertà d’uso. 

Da questo punto di vista solo le stablecoin si avvicinano a questo ideale, anche se la stessa USDT, ovvero la stablecoin più usata del mondo, ha ancora costi di transazione troppo alti, dovuti al fatto che in gran parte utilizza la blockchain di Ethereum. 

Le criptovalute di maggior successo si sono rivelate essere non quelle che provano a sostituire le valute fiat, ma quelle che consentono utilizzi completamente nuovi, come Bitcoin con la sua natura deflattiva, o ETH come utility token della rete Ethereum.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.