banner
Cardano in aiuto di ETC per il problema del 51%
Cardano in aiuto di ETC per il problema del 51%
Blockchain

Cardano in aiuto di ETC per il problema del 51%

By Marco Cavicchioli - 21 Ott 2020

Chevron down

IOHK, ovvero la società dietro lo sviluppo di Cardano, sta aiutando la ETC Cooperative a trovare una soluzione per limitare i rischi di attacco 51% su Ethereum Classic. 

Infatti IOHK e la ETC Cooperative hanno pubblicato un’analisi congiunta delle soluzioni proposte, identificando alternative sicure a quelle attuali per risolvere il problema di vulnerabilità della rete. 

In particolare l’analisi ha rivelato alcuni difetti nella soluzione “MESS” proposta da ETC Labs, identificando invece come superiori le soluzioni di Checkpointing e Timestamping grazie ad una sicurezza solida e comprovata. 

Il rapporto propone anche una soluzione di tesoreria decentralizzata per ETC per finanziare team di sviluppatori indipendenti che creino soluzioni utili alla piattaforma, ampliandone l’attrattiva.

Cardano in soccorso di ETC per gli attacchi 51%

ETC Cooperative è l’organismo incaricato di supportare finanziariamente la crescita e lo sviluppo di Ethereum Classic (ETC), e si sta occupando attivamente della ricerca di una soluzione ai problemi dovuti agli attacchi 51% sulla rete

Questi attacchi stanno rischiando di far delistare ETC da alcuni exchange, pertanto l’impegno profuso è significativo. Nonostante ciò però non sono ancora state individuate soluzioni efficaci. 

Tra queste ci sarebbe “MESS” di ETC Labs, che tuttavia secondo l’analisi congiunta non sarebbe in grado di fornire una solida sicurezza in grado di proteggere la rete da ulteriori attacchi 51%. Invece le alternative Checkpointing e Timestamping fornirebbero una sicurezza significativamente maggiore, oltre ad essere già dimostrato di essere sicure.

Il Direttore Esecutivo della ETC Cooperative, Bob Summerwill, ha dichiarato:

“ETC ha un futuro brillante, e riteniamo sia il motivo per cui i principali stakeholder come gli exchange hanno mostrato un’incredibile pazienza a seguito degli attacchi precedenti. Tuttavia se, come comunità, affermiamo di aver risolto questi problemi solo per farli apparire di nuovo in futuro, questa pazienza potrebbe esaurirsi e potremmo vedere questi stakeholder tagliare le loro perdite e allontanarsi dalla rete e dalla comunità. Di conseguenza, non possiamo permetterci di fare affidamento su soluzioni non studiate. Qualsiasi mitigazione degli attacchi del 51% deve essere robusta per dare la certezza assoluta ai titolari di ETC, agli utenti e ai fornitori di servizi che le loro transazioni saranno sicure.

Ci auguriamo che questa analisi, insieme alla tesoreria decentralizzata proposta, sia il primo passo per un passaggio dalla leadership centralizzata e dal processo decisionale, a un modello che utilizza la moltitudine di cervelli di talento nell’ecosistema ETC, consentendo proposte tecniche e di altro tipo essere essenzialmente sottoposti a peer review, migliorandoli e assicurandone la validità”. 

Il CEO di IOHK e fondatore di Cardano, Charles Hoskinson, ha aggiunto:

“Avendo lavorato a stretto contatto con la comunità di ETC negli ultimi anni, eravamo in una buona posizione sia per fornire una piattaforma aperta agli sviluppatori di potenziali soluzioni della vulnerabilità agli attacchi del 51% di ETC per presentare le loro soluzioni, sia per fornire una valutazione tecnica concisa di tutte le soluzioni proposte. Le ultime settimane hanno illustrato la natura vibrante della comunità ETC, il grande potenziale della piattaforma per l’adozione diffusa e il desiderio della comunità di un meccanismo per attirare le menti più brillanti del mondo verso opportunità per sviluppare soluzioni per la piattaforma, ampliando il suo fascino. Crediamo che una tesoreria, per finanziare quell’innovazione, sia la soluzione a questa sfida.

Riteniamo che i tempi difficili richiedano collaborazione, non concorrenza, motivo per cui questo documento non è solo per la comunità ETC, ma è progettato per educare la più ampia comunità crittografica su come mitigare futuri attacchi ad altre catene di proof of work. Lo spazio blockchain non è solo abbastanza ampio da sostenere la collaborazione, ma in realtà necessita di livelli crescenti di collaborazione per raggiungere i suoi obiettivi di ampliare e democratizzare l’accesso globale a servizi finanziari”.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.