banner
Bitcoin: una salita senza freni
Bitcoin: una salita senza freni
Trading

Bitcoin: una salita senza freni

By Federico Izzi - 17 Nov 2020

Chevron down

Sembra non avere più freni la salita del Bitcoin. Dopo aver chiuso il mese di ottobre in forte salita con una performance su base mensile che ha visto un rialzo di oltre 28%, Bitcoin nel mese di novembre sta conservando questo trend e torna a livelli che non si registravano da tre anni. 

Anche l’interesse su BTC è sostenuto non solo per gli operatori in criptovalute ma anche per gli investitori istituzionali. 

Tornano a salire i volumi sui mercati spot non solo per Bitcoin, ma anche per gli strumenti derivati che registrano nuovi record assoluti. 

I volumi dei derivati su Bitcoin sui futures, dopo aver chiuso la scorsa settimana 187 miliardi di dollari, nelle ultime giornate vedono elevati scambi sulle piattaforme. Il volume aggregato di open interest nella giornata di ieri registra il record storico assoluto a 6,3 miliardi.

Anche i contratti derivati in opzioni vedono nuovamente risalire l’open interest ai massimi registrati la scorsa settimana, precisamente a 3,7 miliardi di dollari.

coin360 20201117
Fonte: COIN360.com

A livello generale la giornata continua a registrare una netta prevalenza di segni positivi con oltre l’80% sopra la parità. Sia su base giornaliera che su base settimanale i saldi sono positivi. 

Tra le big svettano i rialzi di Ripple (XRP) e Litecoin (LTC), con una salita a doppia cifra. 

XRP 20201117

Ripple rivede i 30 centesimi, livelli che non registrava da inizio settembre, ad un passo dal testare la resistenza dei 32 centesimi che coincide con i massimi della scorsa estate, la resistenza che nell’ultimo anno ha respinto ogni attacco rialzista. Ripple ha gettato una buona base per provare a rivedere questa soglia. 

LTC 20201117

Litecoin vive un rialzo che oramai è presente dallo scorso mese e che in queste ultime ore lo vede andare oltre i 75 dollari, livelli dello scorso febbraio, i più alti dall’ultimo anno. È una salita che è uno dei migliori rialzi su base mensile e settimanale.

Proprio su base settimanale Litecoin e Ripple sono tra le prime 25 le migliori con performance che superano il 20%. 

Litecoin anche su base mensile spicca ed è l’unica tra le prime 20 a tenere il passo del Bitcoin, entrambe sfiorano il 50% di guadagni dai livelli di metà ottobre.

I rialzi che nelle ultime ore stanno caratterizzando l’intero settore fanno nuovamente risalire anche i volumi che si riportano a 150 miliardi di dollari con un incremento del 20% dalla giornata di ieri.

La capitalizzazione totale sale per la prima volta dal 2018 oltre i 476 miliardi di dollari. Bitcoin si porta a 310 miliardi di dollari, il massimo che non registrava da metà dicembre 2017 in concomitanza con i massimi storici assoluti poco sotto i 20.000 dollari.

I rialzi delle ultime ore fanno mantenere a Bitcoin il 65% del mercato, con Ethereum che rimane invariato dai livelli di ieri all’11%. Recupera qualche frazione decimale con il rialzo di oggi la dominance di Ripple, che si porta al 2,8%. 

DeFiPulse 20201117

Fuga dalla DeFi

Il settore DeFi accusa una pressione e dopo aver toccato i massimi assoluti durante il weekend ad un passo dai 14 miliardi, scivola sotto i 13 miliardi. 

Colpa di Uniswap che dopo aver terminato in queste ore la ricompensa dello staking, con la ricompensa di chi mantiene in deposito il proprio collaterale, ha creato un fuggi fuggi da parte dei fornitori di liquidità al DEX. Dopo essersi spinto oltre i 3 miliardi di TVL negli ultimi giorni, Uniswap crolla del 40%, con la liquidità bloccata che scende a 1,6 miliardi di dollari.

Ciò fa scivolare il protocollo in terza posizione, a favore di Maker e WBTC, entrambe con oltre 2 miliardi di dollari di liquidità bloccata sui rispettivi protocolli.

La fuoriuscita dei fornitori di liquidità è dovuta in gran parte al ritiro di oltre 8,8 milioni di ETH bloccati ieri sui protocolli. Ciò causa una riduzione a 7,6 milioni di ETH bloccati. Questo influenza la liquidità dei protocolli, in particolare Uniswap. Restano stabili i Bitcoin tokenizzati, oltre 174.000.

BTC 20201117
Grafico Bitcoin by Tradingview

Bitcoin (BTC), la salita sfiora i 17.000 dollari

Bitcoin con il rialzo delle ultime ore sfiora i 17.000 dollari. Se il movimento rialzista nelle prossime ore superasse la resistenza dei 17.200 dollari si proietterebbe verso la resistenza storica dei 19.900 dollari

Bitcoin su base settimanale mette a segno un rialzo del 10%, indice che sostiene il forte trend rialzista. In molti consigliano cautela e attendono un ritracciamento. Al momento le paure sono allontanate da un ulteriore rialzo dei prezzi che portano il valore vicino ai 17.000 dollari.

In ottica di medio periodo una prima tensione ribassista si avrebbe con i prezzi del bitcoin  sotto i 15.500 dollari, che dai livelli attuali vede un margine di movimento di oltre il 7%.

ETH 20201117
Grafico Ethereum by Tradingview

Ethereum (ETH)

Ethereum non accusa il deflusso da Uniswap e mantiene le quotazioni oltre i 470 dollari, livelli vicini ai massimi annuali, che sono appunto attorno agli 480 dollari. Ethereum continua anche se a fatica a beneficiare anche della tendenza rialzista di Bitcoin. 

Anche ETH ha un ampio margine di manovra prima di far scattare gli allarmi dei ribassisti, che arriverebbero solamente con un ritorno dei prezzi sotto i 420 dollari. 

Sul lungo periodo continua ad essere valida la base di  supporto dei 360 dollari, che coincide con la trendline rialzista che unisce i minimi degli ultimi otto mesi e che è area di importanti strategie di copertura del rischio ribassista da parte degli operatori in opzioni.

 

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.