banner
DAO vs. DFO, similitudini e differenze
DAO vs. DFO, similitudini e differenze
Defi

DAO vs. DFO, similitudini e differenze

By Marco Cavicchioli - 26 Dic 2020

Chevron down

Quali sono le differenze tra Decentralized Autonomous Organization (DAO) e Decentralized Flexible Organization (DFO)

Innanzitutto va detto che le DFO sono una sorta di evoluzione delle DAO, ovvero una nuova soluzione che risolve alcuni problemi che non potevano essere risolti con le DAO.

Tuttavia le organizzazioni decentralizzate flessibili non sono un’alternativa a quelle autonome, ma hanno proprio obiettivi differenti.

Le DAO servono fondamentalmente per gestire la governance di un protocollo decentralizzato, mentre lo scopo delle DFO è ancora più ambizioso: gestire un intero progetto di ricerca e sviluppo basato su blockchain. 

Le DFO rispetto alle DAO

Ad esempio le DFO possono servire addirittura per creare delle “startup senza fondatori”, in cui una comunità di persone anonime può avviare un progetto e realizzarlo pezzo per pezzo senza necessità fidarsi di terze parti o di un team di sviluppatori.

Questo consente di distribuire token e di lanciare votazioni ancora prima che il progetto sia completato, e che il relativo smart contract sia caricato in modo indelebile sulla blockchain. 

Infatti grazie alle DFO chiunque può avviare un progetto e implementare uno smart contract esterno che consente l’airdrop dei Voting Token con cui i membri potranno esprimere i loro voti.

L’obiettivo è quello di gestire la fase di realizzazione ed implementazione delle dApp, non quello di governarle una volta lanciate. 

Pertanto le DFO non sono concorrenziali rispetto alle DAO, ma sono una loro evoluzione che serve per risolvere altri problemi e per raggiungere obiettivi differenti. 

Inoltre vengono definite “flessibili” perché gli sviluppatori possono progettare diversi tipi di DFO, con diversi tipi di funzioni ed incentivi economici, senza alcuna necessità di persone o entità fidate, ed in modo anonimo.

Esiste addirittura una DFO che consente di creare DFO. Si chiama DFOhub, ed è una dApp on-chain su Ethereum che facilita la creazione e la governance delle DFO.

Quindi se da un lato una DAO serve per gestire la governance di una dApp, una volta lanciata, una DFO serve per progettarla e realizzarla. 

In comune hanno: 

  • l’anonimato, 
  • l’incensurabilità, 
  • la natura trustless, 
  • le votazioni,
  • i token di voto. 

Una volta creata una dApp con una DFO, la dApp potrà essere gestita con una DAO. 

In altre parole non solo DAO e DFO non sono alternative, ma possono essere addirittura complementari.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.