banner
Tether spinge Bitcoin in alto
Tether spinge Bitcoin in alto
Bitcoin

Tether spinge Bitcoin in alto

By Marco Cavicchioli - 5 Gen 2021

Chevron down

Secondo una recente analisi di Santiment, una delle chiavi principali dietro l’aumento del prezzo di bitcoin sarebbe Tether (USDT). 

Su Twitter scrivono: 

“Bitcoin è salito sopra i 20.000$ ed i 30.000$ nelle ultime 3 settimane, un risultato ovviamente storico. Qual è uno dei fattori chiave? Nessun altro che la più grande stablecoin del settore crypto, Tether! Gli operatori del mercato stanno prendendo in prestito USDT per cavalcare BTC”. 

Sia chiaro: questa analisi di Santiment non sostiene che Tether abbia creato dal nulla grandi quantità di USDT per pompare artificialmente il prezzo di BTC, ma che invece i trader abbiano preso in prestito grandi quantità di USDT per speculare con leva finanziaria sugli aumenti del prezzo di bitcoin.

L’analisi giunge a questa conclusione confrontando l’evoluzione nel corso degli ultimi mesi del prezzo di BTC con la quantità di USD presi in prestito da chi fa margin trading.

Da notare che da settembre 2020 c’è stato un vero e proprio boom di domanda sui mercati crypto di USDT, tanto che i suoi token in circolazione sono passati da circa 10 miliardi di agosto agli oltre 20 miliardi di dicembre, e sono ancora in crescita. 

Da dove proviene questa domanda che induce Tether a creare in continuazione nuovi token? 

Il margin trading su Tether dietro la crescita di Bitcoin

Secondo Santiment deriverebbe in gran parte proprio dal margin trading in USDT, ovvero dai trader che prendono in prestito USD per speculare sui mercati crypto con leva finanziaria.

In effetti in un momento di grande crescita del prezzo di BTC, il margin trading può consentire di ottenere enormi ritorni in pochissimo tempo anche senza disporre di capitali giganteschi. 

Ovviamente si tratta di un’attività ad altissimo rischio, ma i trader professionali sono abituati a gestire il rischio. 

Pertanto il trend crescente del prezzo di bitcoin avrebbe innescato una maggior attività di margin trading, alimentata in particolare da prestiti erogati e ricevuti in USDT, a loro volta in grado di incrementare in modo significativo i volumi di scambio. 

In tutto questo Tether non avrebbe fatto altro che creare gli USDT richiesti dal mercato, e metterli a disposizione dei trader in cambio di normali dollari americani.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.