banner
Rendimento dei treasury a 10 anni sceso dai massimi
Rendimento dei treasury a 10 anni sceso dai massimi
Fintech

Rendimento dei treasury a 10 anni sceso dai massimi

By Marco Cavicchioli - 27 Mar 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Il rendimento dei treasury a 10 anni è sceso rispetto ai massimi di qualche giorno fa.

Infatti il picco è stato toccato il 19 marzo, quando ha sfiorato l’1,75%. 

Ad inizio 2021 il rendimento dei titoli del Tesoro USA a 10 anni era inferiore all’1%, ma nel corso dei primi mesi dell’anno è salito rapidamente.

Già a metà gennaio era superiore ad 1,13%, ed a metà febbraio era ulteriormente salito ad 1,3%. 

A partire dal 22 febbraio si è verificata una vera e propria impennata, culminata circa un mese dopo con il superamento della soglia dell’1,7%. 

Negli ultimi giorni invece si è verificato un leggero calo, con un ritorno attorno a quota 1,64%, a causa dei recenti dati sull’inflazione che mostrano una pressione sui prezzi attenuata.

Da notare comunque che gli attuali livelli, pur essendo i più elevati del 2021, sono in linea con quelli dell’inizio dell’anno scorso, ovvero quando la pandemia doveva ancora scoppiare.

Anzi, sono nettamente inferiori ad esempio a quelli del 2018, quando addirittura arrivarono a superare il 3,2%.

L’indice principale dei prezzi negli USA per i prodotti di consumo personali, ovvero senza cibo ed energia, è aumentato dello 0,1% mese su mese, in linea con le aspettative, mentre quello anno su anno è salito dell′1,4%, ovvero leggermente inferiore alla stima dell′1,5%.

In altri termini l’incremento dei prezzi è risultato essere leggermente inferiore alle attese, e questo sembra aver leggermente, e momentaneamente, allontanato il rendimento dei treasury a 10 anni dai massimi annuali. 

Va tuttavia detto che i livelli bassissimi raggiunti da questi rendimenti durante la pandemia, con addirittura lo 0,51% di agosto 2020, sono stati i più bassi degli ultimi 40 anni, pertanto nemmeno il massimo annuale dell’1,7% sembra elevato, in prospettiva storica. 

La partita sembra giocarsi soprattutto attorno alle aspettative dell’inflazione, ed alla politica monetaria della Fed.

Cosa indica il rendimento dei treasury a 10 anni 

I rialzi del rendimento del treasury a 10 anni di questi primi mesi del 2021 sembrerebbero indicare una prospettiva di aumento dell’inflazione, ma non di entità particolarmente elevata. Il tetto dell’1,7% raggiunto questa settimana è in linea con quello pre-pandemia, ed ancora nettamente inferiore ai livelli raggiunti ad esempio durante i passati quantitative easing. 

Ad esempio secondo il capo delle ricerche economiche di Barclays, Christian Keller, ci sarebbero aspettative di una maggiore crescita in futuro, mentre l’inflazione potrebbe alzarsi molto nei prossimi mesi, ma solo transitoriamente. 

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.