banner
Chainlink aiuta lo sviluppo degli NFT dinamici
Chainlink aiuta lo sviluppo degli NFT dinamici
NFT news

Chainlink aiuta lo sviluppo degli NFT dinamici

By Marco Cavicchioli - 31 Mar 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Chainlink sta aiutando lo sviluppo dei nuovi NFT dinamici grazie ad esempio alle funzioni per la generazione di numeri casuali (le Chainlink VRF). 

Infatti all’interno del Chainlink Hackathon Spring 2021, iniziato il 15 marzo, è stato espressamente previsto un premio da 3.000$ dedicato proprio a NFT & Gaming. 

Gli NFT dinamici possono essere alimentati da Chainlink VRF, e possono essere utilizzati ad esempio per incentivare e “gamificare” l’apprendimento, in modo da ridurre i tassi di abbandono scolastico e supportare l’apprendimento permanente, oppure per creare certificati per la formazione ‘universitaria o passaporti universali.

Sebbene gli NFT siano attualmente una delle tecnologie con la più rapida espansione nel mondo crypto, in realtà sono ancora in gran parte statici, ovvero senza la possibilità di evolvere nel tempo grazie ad esempio all’interazione con dati esterni o con sistemi esterni alla blockchain. 

Gli oracoli di Chainlink possono contribuire a superare questo limite. 

L’Head of Growth di Chainlink Labs, Mickey Graham, dice: 

“Nel tempo, credo che vedremo gli NFT evolversi e diventare asset più dinamici, dove i dati esterni e gli eventi che si verificano offchain alimentano gli aggiornamenti o le modifiche negli NFT. Un ottimo esempio di questo, e ci piacerebbe vederlo costruito durante l’Hackathon Spring 2021, sarebbe un badge di apprendimento basato su NFT per un corso basato sulle competenze, e che viene aggiornato o potenziato man mano che i moduli off-chain vengono completati e registrati on-chain”. 

Gli NFT dinamici possono utilizzare gli oracoli Chainlink per collegarsi ad esempio ad API web, dati IoT o altre fonti di dati, oppure sfruttare la funzione VRF di Chainlink per ottenere una casualità verificabile. 

Gli NFT non smuovono il prezzo di Chainlink

Il prezzo del token di Chainlink, LINK, in realtà però da circa un mese sta lateralizzando. 

Nel corso del 2021 era salito dagli 11$ di inizio anno fino a far registrare un nuovo massimo storico di sempre il 20 febbraio, a quasi 37$. Da allora ha semplicemente continuato ad oscillare in un range compreso tra 23$ e 32$, senza dar segni di essere in grado di sfondare queste due barriere verso l’alto o verso il basso.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.