banner
Cardano: la produzione dei blocchi ora è 100% decentralizzata
Cardano: la produzione dei blocchi ora è 100% decentralizzata
Blockchain

Cardano: la produzione dei blocchi ora è 100% decentralizzata

By Patryk Karter - 1 Apr 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Alle 22:44 BST (23:44 GMT) del 31 marzo, la community di Cardano ha festeggiato d=0, il che significa che la produzione dei blocchi della rete è diventata completamente decentralizzata. A questa fase seguirà la decentralizzazione della governance e della rete.

Il parametro d è stato inizialmente impostato a 1 al momento dell’implementazione dell’aggiornamento Shelley attraverso un evento HFC (Hard Fork Combinator), ciò significa che all’inizio i blocchi erano prodotti dai nodi federati di IOHK. 

Ad ogni epoca, che dura 5 giorni, il parametro d è gradualmente diminuito, il che ha permesso agli Stake Pool Operator (SPO) di creare sempre più blocchi. 

Oggi, tutti i blocchi sulla blockchain di Cardano sono creati dalla sua community di oltre 2000 SPO che, insieme alle persone che delegano i propri ADA, ricevono ricompense per la sicurezza e la decentralizzazione della rete.

Il CEO di Cardano, Charles Hoskinson, ha celebrato questo momento storico con un video live su YouTube in cui si congratula con tutti coloro che lavorano e contribuiscono all’ecosistema.

Nel video spiega che i giorni migliori devono ancora venire e che questa tappa è solo l’inizio, perché Cardano è destinato a diventare il sistema operativo finanziario globale, su cui interi paesi potranno gestire i propri servizi, senza discriminazioni di razza o status sociale, portando alla creazione di un mondo equo dove le cose possono essere fatte in modo trasparente e responsabile, in contrasto con l’attuale modo opaco e corrotto.

Aparna Jue, Product Director di IOHK, ha detto: 

“Fin dall’aggiornamento Shelley nel luglio dello scorso anno, abbiamo lavorato con la nostra community di stake pool operator per garantire che il costante trasferimento di responsabilità per la produzione di blocchi in Cardano fosse prevedibile e regolare. Questa è una pietra miliare nello sviluppo di Cardano, in quanto è il primo componente del passaggio di controllo alla community. Questo è un processo che continuerà per tutto il resto di quest’anno. La decentralizzazione della rete peer to peer è la prossima nel nostro obiettivo, insieme all’implementazione di funzioni di governance avanzate per consegnare il controllo della blockchain alla community di Cardano”.

Cosa segue la decentralizzazione della produzione dei blocchi di Cardano?

Il giorno d=0 conclude l’era Shelley. Il prossimo grande evento sarà l’hard fork di Alonzo, che è la terza fase dell’era Goguen e che finalmente aggiungerà la funzionalità degli smart contract alla blockchain di Cardano.  

Nell’ultima edizione dello show Cardano360, Charles ha annunciato la roadmap per Alonzo, che culminerà con l’evento HFC in agosto a patto che tutto vada come pianificato.

Gli smart contract sono attesi con impazienza da molti sviluppatori, sia all’interno della community di Cardano, che da progetti che attualmente stanno faticando a causa delle alte commissioni sulla rete Ethereum. 

Sembra che una migrazione sia all’orizzonte.

 

Patryk Karter
Patryk Karter

Appassionato di nuove tecnologie, nutrizione e filosofia, Patryk passa le giornate ad esplorare l'infinito universo del web. Si sposta a Londra dopo aver vissuto la maggior parte della sua vita a Roma. Tenta la vita da studente di Informatica presso il King's College of London ma capisce presto che non è la strada per lui, invece decide di investire il suo tempo e denaro nel mondo della Blockchain e nel frattempo completare corsi universitari disponibili sul web. Ora si occupa di trading e svolge dei lavori come freelancer.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.