banner
Binance interrompe e riprende i prelievi crypto in mezz’ora
Binance interrompe e riprende i prelievi crypto in mezz’ora
Criptovalute

Binance interrompe e riprende i prelievi crypto in mezz’ora

By Stefania Stimolo - 10 Mag 2021

Chevron down

Binance, il più grande exchange di crypto, ha comunicato oggi ai suoi utenti di aver sospeso i prelievi, per poi riattivarli nel giro di mezz’ora.

Sul social network più amato dagli utenti crypto, Twitter, l’account di Binance ha così comunicato la notizia. 

“Tutti i prelievi sono temporaneamente sospesi su #Binance. Siate certi che il nostro team ci sta lavorando. Ci scusiamo per qualsiasi inconveniente causato e vi ringraziamo per la vostra pazienza. Se invii una richiesta di prelievo verrà aggiunta alla coda, ma finché questo problema non sarà risolto non verrà elaborata.”

 

Subito dopo, nel giro di una mezz’ora, ecco il secondo tweet tanto atteso dai numerosissimi utenti di fine sospensione e quindi riattivazione dell’operazione di prelievo dal crypto-exchange:

Non è raro, secondo quanto riportato, che una piattaforma di trading ai livelli di Binance che accoglie migliaia di nuovi utenti al giorno, abbia dovuto interrompere il normale flusso dei prelievi.

Solo il febbraio scorso, infatti, Changpeng CZ Zhao, CEO di Binance, aveva comunicato di aver attirato più di 300.000 registrazioni di utenti al giorno, superando il suo precedente picco raggiunto nel 2017. 

Numeri da capogiro che accrescono sempre di più la posizione del colosso degli scambi di criptovalute. Con più di 27 milioni di visite settimanali, infatti, Binance è il crypto exchange centralizzato che registra più volumi giornalieri al mondo. 

Nonostante il piccolo calo dovuto alla sospensione di oggi sulla piattaforma, il volume giornaliero di Binance si aggira sui 53 miliardi di dollari, contro i 6 miliardi al giorno di Coinbase Pro, l’exchange centralizzato crypto di Coinbase, piazzato in seconda posizione. 

Problema e soluzione: 30 minuti per risolvere

Fermare i prelievi, è un’operazione solitamente definita estrema, per chi gestisce le piattaforme. La prima reazione degli utenti, infatti, potrebbe essere quella di perdere la fiducia, un qualcosa che appunto è ancora fondamentale nel mondo centralizzato. 

La piattaforma però, nonostante il disguido, ha confermato la sua professionalità nel riuscire a risolvere il problema (non descritto o comunicato), nel giro di 30 minuti. 

Performance impeccabile, dunque, che ha spento eventuali ansie degli utenti del primo exchange per capitalizzazione di mercato. Un tempo così breve di sospensione che, probabilmente, per molti non è stato neanche considerato. 

Infatti, osservando l’account Twitter di CZ, nonostante la sua costante presenza sul social, il problema e soluzione sul fattore prelievi non è stato neanche menzionato. 

Centralizzazione o meno, CZ ha invece di recente twittato in merito alle banche, dichiarando che “le banche si rifiutano di lavorare con le criptovalute sono come librerie che rifiutano di lavorare con Internet”. 

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.