banner
Savio Firmino porta l’arredo su blockchain
Savio Firmino porta l’arredo su blockchain
Blockchain

Savio Firmino porta l’arredo su blockchain

By Eleonora Spagnolo - 21 Giu 2021

Chevron down

Savio Firmino rende i suoi prodotti di arredo di eccellenza ancora più di qualità grazie alla tecnologia blockchain.

È un percorso che l’azienda con 80 anni di storia alle spalle inizia nel 2018. Dopo essersi affermata infatti tra i leader dell’artigianato e dell’arredo made in Italy, Savio Firmino, nata a Firenze nel 1941 ha deciso di conferire ulteriore qualità ai suoi preziosi complementi in legno realizzati in modo artigianale, portando i suoi prodotti su blockchain.

In pratica, Savio Firmino ha dato vita all’artigianalità 4.0, utilizzando non solo la blockchain ma anche altre tecnologie di avanguardia quali la modellazione in 3D, il reverse engineering e la realtà aumentata.

L’idea è quella di garantire la tracciabilità oltre alla qualità. Spiega Cosimo Savio, Presidente della società:

“Un percorso nato dalla volontà di tracciare l’intera produzione dell’azienda. Una tracciabilità che sia immutabile nel tempo, e dia quindi un valore aggiunto al prodotto salvaguardando e valorizzando al tempo stesso il valore dell’intera filiera e l’unicità del Made in Italy. Una garanzia “immutabile” insomma resa possibile grazie alla collaborazione con il team di Apuana SB, che ci ha aiutato a mettere in pratica il concetto di tracciabilità con Blockchain. L’azienda è così diventata una delle prime realtà in Italia a far proprie le innumerevoli potenzialità del sistema, la prima in assoluto del settore arredo”.

Savio Firmino su blockchain

In pratica, per ogni prodotto realizzato dagli artigiani di Savio Firmino, ne viene creato un “gemello digitale” che va su blockchain. All’interno della blockchain vengono registrate informazioni quali anno e luogo di produzione e materiali. Il tutto è visibile al cliente tramite QR Code o tecnologia NFC. A certificare la bontà delle informazioni fornite il fatto che i nodi della blockchain sono controllati da Camera di Commercio e dagli organismi di controllo del settore. La blockchain in questo caso è un “Registro Distribuito Italiano”. Tutte le informazioni sono poi notarizzate in un secondo strato che utilizza la blockchain di Bitcoin, considerata una delle più autorevoli e sicure. In pratica, il sistema funziona su una blockchain a doppio strato.

Inoltre Savio Firmino vuole offrire ai propri clienti una garanzia denominata Circle Life, una certificazione pensata per seguire l’intero ciclo di vita del prodotto, dalla produzione alla realizzazione, passando per i restauri fino all dismissione. In questo modo si certifiacano l’autenticità, l’unicità ma anche la sostenibilità.

Al momento Savio Firmino sta utilizzando la blockchain solo su alcuni prodotti selezionati. Scopo dell’azienda è quello di estendere l’uso a tutta la gamma di prodotti entro il 2022.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.