banner
Tesla, azioni giù dopo le indagini sull’Autopilot
Tesla, azioni giù dopo le indagini sull’Autopilot
Fintech

Tesla, azioni giù dopo le indagini sull’Autopilot

By Eleonora Spagnolo - 17 Ago 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Le azioni di Tesla stanno subendo dei ribassi a causa dell’indagine avviata negli Stati Uniti sul sistema di guida automatico dei veicoli della casa.

Tesla infatti ha una funzione Autopilot che consente una guida semi automatizzata. Tuttavia una serie di incidenti ne hanno messo in discussione l’affidabilità. Per questo la NHTSA (National Highway Traffic Safety Administration) ha aperto un’indagine. 

Secondo quanto rilevato dall’agenzia, dal 2018 ad oggi si sono registrati almeno 11 incidenti stradali in cui le vetture Tesla avevano inserito l’Autopilot o il Traffic Aware Cruise Controll (Tacc, è il sistema di controllo automatico della velocità, che fa parte del pacchetto Autopilot). Gli incidenti sotto la lente di ingrandimento dell’autorità riguardano casi in cui le auto hanno urtato mezzi di emergenza fermi, con luci lampeggianti. 

L’indagine coinvolge oltre 765.000 auto, bei modelli Y, X, S e 3 prodotti tra il 2014 e il 2021. 

Va specificato che il sistema Autopilot di Tesla non è pensato come una guida automatica. Al contrario, è inteso come un ulteriore aiuto per il conducente. Nei casi incriminati invece spesso il conducente aveva inserito l’autopilot ed era quindi distratto. La macchina, da sola, non ha evitato il pericolo, causando gli incidenti sui quali ora la NHTSA vuole vederci chiaro.

Le azioni di Tesla in calo dopo l’avvio delle indagini

Dopo l’annuncio della notizia, le azioni Tesla hanno perso nella sola giornata di ieri circa il 5%, passando da 717 dollari a 680 dollari. Per oggi è atteso un ulteriore calo del 2% che potrebbe portarle fino a 670 dollari.

Va detto che le azioni di Tesla hanno registrato performance da capogiro nel 2020, mentre stanno riscontrando maggiori difficoltà in questo 2021 ancora in corso.

Il loro valore YTD (year-to-date) infatti è in negativo, vendo perso circa 43 dollari rispetto ai 710 dollari con cui è stato aperto l’anno.

La performance su 12 mesi invece resta positiva. Anzi, in questo caso Tesla  può ancora vantare di aver raddoppiato il prezzo delle sue azioni da un anno a questa parte. 12 mesi fa infatti valevano poco più di 350 dollari.

Tuttavia le news e le preoccupazioni sull’affidabilità delle tecnologie potrebbero frenare gli investitori.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.