banner
Azioni Tesla ed Amazon, le performance del 2020
Azioni Tesla ed Amazon, le performance del 2020
Fintech

Azioni Tesla ed Amazon, le performance del 2020

By Eleonora Spagnolo - 20 Dic 2020

Chevron down

Tesla ed Amazon sono due tra le compagnie che hanno visto crescere maggiormente il valore delle loro azioni in questo 2020 travagliato.

Sebbene Amazon abbia raddoppiato il valore dei suoi titoli da gennaio ad oggi, la sua performance impallidisce davanti a quella di Tesla che ha moltiplicato di 10 volte il suo valore.

Amazon vs Tesla sul mercato delle azioni

A gennaio 2020 infatti un’azione di Tesla valeva circa 70 dollari. Oggi un’azione di Tesla (quotata sul Nasdaq) vale 670 dollari. Il massimo valore  stato toccato nei giorni scorsi, a 684 dollari. 

Cosa sta trascinando il valore delle azioni di Tesla? Sicuramente il fatto che il mercato delle auto elettriche è visto come il futuro. Elon Musk, CEO di Tesla, si può dire un visionario. Non solo produce auto elettriche, ma le combina con una tecnologia all’avanguardia che rende ogni Tesla un gioiello per ingegneria e comfort. 

Certo, Tesla deve difendersi dalla concorrenza di altri brand del settore, come Nio, ma al momento gli ordini sembrano non conoscere crisi, tanto che l’azienda conta di dover produrre ben 20 milioni di auto elettriche l’anno.

In realtà secondo Forbes Tesla rischia di scoppiare ed essere l’ennesima bolla del mercato. Per la celebre rivista economica la crescita di Tesla non è sostenuta dai fondamentali e questo indica che bisogna avere prudenza. 

Lo stesso grafico di Forbes mostra come la crescita di Amazon sia stata in realtà molto contenuta. Amazon ad inizio anno valeva circa 1800 dollari, mentre oggi vale 3.200 dollari. La crescita è sicuramente netta, ma decisamente inferiore al confronto di Tesla. 

Amazon ha avuto il suo picco a settembre, quando ha raggiunto i 3.550 dollari di valore, per poi ritracciare fino ad oggi. 

Amazon solo qualche settimana fa ha lanciato i servizi Pharmacy e Pillback che non solo hanno contribuito al suo titolo, ma hanno anche dato un duro colpo alle azioni dei colossi delle farmacie, che ora temono di essere soppiantate dalla creatura di Jeff Bezos. 

Sicuramente l’ultimo periodo dell’anno può essere proficuo per il colosso dell’ecommerce, molto usato per i regali di Natale. Ma i profitti delle vendite online devono anche attrarre la fiducia degli investitori. 

Ad ogni modo in questi giorni il titolo sembra su un altalena, accusando salite e cadute di prezzo. Certo è che Amazon continuerà a beneficiare della pandemia da Covid-19 che ha fatto decollare gli acquisti sulle piattaforme di e-commerce. Ma proprio come Tesla, la concorrenza anche per Amazon inizia a farsi sentire. 

Insomma, per Tesla ed Amazon il 2020 è stato un anno straordinario ma la vera sfida sarà rappresentata dal 2021. Amazon dovrà fare i conti probabilmente con la fine della pandemia (grazie all’arrivo dei vaccini anti-covid) e la ripresa degli acquisti negli store fisici. Entrambe inoltre dovranno prendere atto che la posizione di leader del mercato non è nulla di acquisito e che “the next best thing” rischia di essere dietro l’angolo. 

Sarà il mercato in tutte le sue forme (clienti e investitori), come sempre, a decidere.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.