Cosa serve per diventare un trader di successo
Cosa serve per diventare un trader di successo
Wiki

Cosa serve per diventare un trader di successo

By R.L. Bryer - 3 Ott 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Il mondo del trading non è mai stato così popolare grazie all’espansione della DeFi nel settore delle criptovalute e la popolarità di app come Robinhood nella CeFi nel mercato legale. Nonostante molte persone si aspettino di fare soldi con il trading, la maggior parte non lo fa. Il trading di criptovalute o azioni è intrinsecamente un gioco a somma zero – il risultato è binario, c’è un vincitore e un perdente per ogni operazione. Quindi, come si fa a diventare un trader di successo e quali sono alcuni degli aspetti importanti del trading che i trader dovrebbero imparare o comprendere prima di avventurarsi nel mondo del trading?

I 3 tipi di trader 

Day trader

È letteralmente quello che sembra – i trader giornalieri entrano ed escono dalle posizioni nello stesso giorno. Questo tipo di trading può creare dipendenza e probabilmente non è la strada migliore per i principianti. 

Swing trader

Gli swing trader sono più attenti ai calcoli nelle loro operazioni e sono disposti ad aspettare e lasciare che i grafici si evolvano. Fanno trading su tempi più lunghi di un day trader e possono mantenere una posizione generalmente per 1-30 giorni.

Position trader

I trader di posizione sono quelli che fanno più calcoli di tutti potenzialmente e manterranno una posizione per una durata prolungata. I trader di posizione possono formare una posizione e mantenerla, tuttavia rimane sempre il costo in termini di opportunità di giocare a lungo termine. 

Cosa deve conoscere un trader di successo

Grafici a candele giapponesi

Le candele giapponesi sono candele verdi e rosse su un grafico che i trader usano per determinare le emozioni passate di un particolare mercato collettivamente.

I modelli delle candele giapponesi comunicano ai trader se il mercato sta attualmente dipingendo modelli rialzisti, modelli ribassisti o a volte se non c’è alcun bordo sul mercato. Questi modelli mostrano un forte legame tra il prezzo e la domanda e l’offerta di un bene.

Ci sono anche diversi tipi di candele giapponesi. I diversi tipi di candele giapponesi includono:

  • Doji [che a sua volta ha 4 varianti],
  • Shadows [upper shadow / lower shadow],
  • Spinning Tops,
  • Marubozu
candele - trader di successo
Differenti tipi di candele

Scale temporali

Alcune delle scale temporali più popolari che i trader di criptovalute usano per analizzare i dati attraverso i grafici sono la 4HR (4 ore), 1D (1 giorno), 3D (3 giorni), 1W (1 settiman), 1M (1 mese), 1Y (1 anno) ma ci sono molte altre scale temporali. Le scale temporali sono un’altra variabile che i trader usano soggettivamente per formulare le loro opinioni su ciò che è imminente per i partecipanti al mercato.

Fibonacci

La sequenza di Fibonacci è una sequenza numerica scoperta dal matematico italiano Leonardo Fibonacci nel XIII secolo. La sequenza da lui scoperta è naturale e si verifica in tutta la natura, ma è anche stata individuata in modo da essere applicata al trading e all’analisi tecnica. 

La sequenza illustra l’ordine naturale e il rapporto matematico tra i numeri come espresso dai rapporti tra i numeri e la serie. 

La sequenza è determinata su un grafico dal picco e dalla depressione di un asset. La sequenza numerica o i rapporti chiave “fib” sono: 23,6%, 38,2%, 50%, 61,8% e 100%

Fonte della foto: The Economic Times

Elliott Wave Theory

La teoria delle onde di Elliott è una forma di analisi tecnica che cerca modelli di prezzo ricorrenti a lungo termine legati a cambiamenti prevedibili nel sentimento degli investitori e nella loro psicologia. Il modello osserva le onde d’impulso che impostano i modelli e le onde di correzione che sono in opposizione alla tendenza più grande.

L’esempio qui sotto è un modello di mercato rialzista. Ci sono tre regole chiave da seguire per i teorici di Elliott Wave: 

  • Regola 1: L’onda 2 non può ritracciare più di 100 dell’onda 1.
  • Regola 2: L’onda 3 non può mai essere la più corta delle tre onde d’impulso.
  • Regola 3: L’onda 4 non può mai sovrapporsi all’onda 1
Elliot Wave Theory
Fonte della foto: Quora

Ci sono anche altri indicatori come il Relative Strength Index [RSI] e il MACD che i trader utilizzano per ottenere un vantaggio. L’RSI e il MACD sono entrambi indicatori di momentum che seguono il trend e mostrano la relazione tra due medie mobili.

RSI

L’RSI misura il cambiamento del prezzo in relazione ai recenti massimi e minimi di prezzo. 

MACD

Il MACD misura la relazione tra le medie mobili stimate [EMA]

Combinando questi diversi indicatori i trader possono ottenere una migliore comprensione del momentum del prezzo di un asset e spesso fare un trading più calcolato. 

indicatori - trader di successo
RSI e MACD

L’elenco delle variabili, degli indicatori e dei dati su cui i trader possono rimuginare sono fondamentalmente infiniti, ma la maggior parte dei trader di successo si attengono ad una certa miscela di variabili e indicatori su cui si concentrano per interpretare grafici / emozioni di un mercato per ottenere una migliore comprensione dei dati.

Risorse di apprendimento

È importante trovare analisti di trading fidati da cui imparare, ma come dice il noto motto nel settore della blockchain: “Don’t Trust. Verify!” Non fidatevi. Verificate!”, e formate sempre le vostre opinioni basandovi sulle prospettive collettive dei dati presentati. 

Infine, condividerò una risorsa particolarmente buona sul trading – un testo di Marc Douglass: “Trading in the Zone”. Questa è una buona risorsa che non è fatta su misura per il trading di criptovalute, ma per il trading in generale e le persone alle prime armi possono imparare molto da questo testo. 

 

R.L. Bryer

R.L. è nel settore crypto dal 2009. E' autore di "Blockchain: Project Renaissance",

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.