Squid Game (SQUID): la crypto scam da 3 milioni di dollari
Squid Game (SQUID): la crypto scam da 3 milioni di dollari
Sicurezza

Squid Game (SQUID): la crypto scam da 3 milioni di dollari

By Stefania Stimolo - 2 Nov 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

La criptovaluta che si basa sulla popolare serie sudcoreana Squid Game (SQUID) è crollata di prezzo. Gli sviluppatori sembrano aver creato uno scam, incassando più di 3 milioni di dollari. 

Lo scam di Squid Game (SQUID)

SQUID, lanciata alla fine dello scorso ottobre, si è presentata come una “crypto play-to-earn” basata sulla Binance Smart Chain (o BSC) e ispirata al famosissimo gioco della serie su Netflix, Squid Game.

Le crypto play-to-earn sono quella formula che prevede che le persone possono guadagnare più token nei giochi online e possono scambiarli con altre criptovalute o valute nazionali.

Secondo quanto riportato, però, sembra che SQUID si sia rivelata una crypto scam, e i suoi sviluppatori avrebbero incassato la cifra esatta di 3,4 milioni di dollari. 

E infatti, guardando il grafico di SQUID, la moneta avrebbe registrato nella giornata di ieri un pump esagerato che ha visto il suo prezzo passare dai 38$ a circa 2.800$, prima di precipitare, sempre nella stessa giornata, a 0$.

Al momento della scrittura, il sito web di Squid Game è scomparso, insieme ad ogni altra presenza sui social media. L’account Twitter, con 57.000 followers, è stato bloccato a causa di “attività insolita”.

Squid Game scam
L’ultimo scam del settore crypto si basa sulla popolare serie Netflix Squid Game

Squid Game, la truffa nell’aria

Nella giornata di venerdì, prima del pump&dump di prezzo del lunedì successivo, qualcuno avrebbe sentito “puzza di scam” su SQUID. Secondo quanto descritto da Gizmodo, infatti, la crypto play-to-earn aveva già tutto il potenziale per essere definita una truffa. 

Ecco quali sono i dettagli che sono stati rilevati per identificare la “puzza di scam”:

“Come facciamo a sapere che la moneta Squid Game è una truffa? Puoi mettere soldi veri nella criptovaluta, ma non ci sono prove che tu possa mai tirarli fuori. Questo è semplicemente noto come furto.”

Non solo. Come la truffa Mando, lanciata all’inizio 2021, subito dopo lo show in streaming Mandalorian della Disney, anche SQUID ha sfruttato l’onda del momento col film Squid Game. Ecco come continua l’analisi:

“È estremamente comune per gli artisti della truffa delle criptovalute utilizzare marchi dalla TV e dai film. [..]Il sito web per la nuova criptovaluta Squid Game sembra abbastanza completo, con sezioni su cose molto ufficiali come un white paper e un audit. Ma chiunque abbia visto criptovalute come la moneta Mando, riconoscerà lo stile. Il sito web, disponibile al dominio SquidGame.cash, è stato registrato meno di un mese fa, il 12 ottobre.”

Il caso di SQUID e i commenti degli esponenti crypto

Sul caso di SQUID, alcuni esponenti crypto hanno voluto lasciare dei loro commenti. Come il principale collaboratore del protocollo Bitcoin DeFi Sovryn, Edan Yago che ha commentato:

“Squid Game il token, era fedele al gioco presentato nello show di Netflix: L’avidità ha reso vittime i partecipanti, che sono stati tutti massacrati finanziariamente. Molti vedranno questo come la prova che i governi dovrebbero cercare di regolamentare lo spazio. Tuttavia, nessun governo può regolare un’attività senza confini. La criptovaluta si autoregolamenta, e i partecipanti dovrebbero cercare quelle piattaforme che forniscono la migliore autoregolamentazione”.

Anche Martha Reyes, responsabile della ricerca presso il digital asset prime brokerage e exchange BEQUANT, ha detto:

Squid Game è stato molto sfortunato. I truffatori hanno puntato sul nome e hanno fatto milioni, mentre gli investitori e i media sono saltati sul carro senza fare la loro dovuta diligenza. Anche per gli standard delle criptovalute, i rendimenti sembravano incredibili, con un’impennata del 7.500% in poche ore. Come in ogni investimento, se sembra troppo bello per essere vero, probabilmente lo è. Bequant sta lavorando con altre aziende nello spazio per identificare e spiegare le somiglianze e le differenze tra defi e mercati tradizionali e delineare i rischi in modo che i regolatori possano creare un quadro appropriato per il settore. All’innovazione dovrebbe essere permesso di prosperare, ma ai cattivi attori deve essere data la ‘luce rossa‘.

Non solo, anche Ruud Feltkamp, CEO del bot di trading automatico di criptovalute basato su cloud Cryptohopper, spiega l’importanza del DYOR negli investimenti:

“È caratteristico dell’attuale hype in cui si trovano le criptovalute che la gente non pensa più e coglie le opportunità con molti rischi. I truffatori ne approfittano. La logica non è del tutto folle. Se un meme token può valere miliardi, perché non questo? Alla fine di questo ciclo, che è previsto per l’inizio di gennaio, la maggior parte dei token crollerà in valore, e rimarrà solo una piccola quantità di progetti. Questi dovranno poi dimostrare il loro valore. Quindi continuate a prestare attenzione a ciò in cui investite e DYOR (Do Your Own Research)”.

 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.