Elon Musk deve pagare 11 miliardi di dollari di tasse
Elon Musk deve pagare 11 miliardi di dollari di tasse
News dal Mondo

Elon Musk deve pagare 11 miliardi di dollari di tasse

By Vincenzo Cacioppoli - 22 Dic 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Elon Musk, uno degli uomini più ricchi della terra, sarà  anche l’uomo che dovrà pagare il maggior importo di tasse della storia, ben 11 miliardi di dollari, secondo quanto lui stesso ha annunciato via twitter nei giorni scorsi

Le tasse su Elon Musk 

Secondo le stime fatte dalla rete televisiva CNBC, la cifra sarebbe addirittura più vicina ai 12 miliardi di dollari che agli 11. Dopo la notizia, le azioni della sua azienda Tesla hanno subito un forte calo. 

Elon Musk nominato da qualche giorno come persona dell’anno dalla rivista Time, a novembre ha duramente polemizzato con la proposta di legge del governo che prevede il pagamento di imposte sul capital gain anche se le azioni non sono state vendute, cosa che chiaramente colpirebbe i grandi detentori di azioni di imprese quotate, come nel suo caso con Tesla.

Il 6 novembre aveva chiesto polemicamente ai suoi milioni di follower su twitter se doveva o meno vendere il 10% delle azioni di Tesla in suo possesso, come risposta a questa proposta legislativa. Dopo il responso positivo ricevuto dai partecipanti al sondaggio Musk avrebbe ceduto azioni Tesla per  un controvalore di circa 14 miliardi di dollari

Nei giorni scorsi poi Musk ha duramente polemizzato con la senatrice Warren, che lo aveva invitato a pagare più tasse.  

tasse Elon Musk
Elon Musk pagherà 11 miliardi di dollari di tasse

La community du Dogecoin difende Elon Musk

La comunità crypto, che considera Musk come un grande mentore ed influencer, è scesa in campo per difendere il CEO di Tesla, che in questo momento diventerebbe l’uomo più tassato della storia americana.

In particolare è intervenuta la comunità dei seguaci della meme coin Dogecoin, che grazie ai tweet di Musk ha realizzato guadagni incredibili, entrando nelle prime dieci criptovalute a maggiore capitalizzazione. 

Secondo i sostenitori di DOGE, Musk sarebbe una sorta di perseguitato da parte delle autorità statunitensi anche per il suo appoggio alle criptovalute, che da tempo sono stretta e rigida sorveglianza da parte delle autorità finanziarie statunitensi.

Secondo alcuni però Musk come molti altri ultra milionari avrebbe goduto di legge favorevoli per pagare molto meno tasse di quelle dovute, soprattutto dopo l’arrivo alla presidenza di Donald Trump. Tra il 2014 e il 2018 avrebbe pagato  tasse per circa 450 milioni di dollari a fronte di ricavi di 1,52 miliardi di dollari, ma in quegli anni la sua ricchezza personale sarebbe cresciuta di oltre  13 miliardi di dollari.

 

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.