Bividend, ora anche i dividendi sono pagati in Bitcoin
Bividend, ora anche i dividendi sono pagati in Bitcoin
Bitcoin

Bividend, ora anche i dividendi sono pagati in Bitcoin

By Marco Cavicchioli - 19 Gen 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Il 16 marzo verranno pagati i primi dividendi Bitcoin, “bividend”, del mondo. L’iniziativa è della società quotata in borsa BTCS, con sede a Silver Spring nel Maryland (USA), che ha proposto di pagare 0,05$ per azione in BTC agli azionisti che lo vorranno. Chi invece non aderirà all’iniziativa potrà ricevere i dividendi nei tradizionali dollari USA. 

BTCS apre la stagione dei dividendi pagati in Bitcoin

Lo riferisce Reuters, che rivela anche che il prezzo delle azioni BTCS, quotate al Nasdaq, è aumentato del 20% dopo l’annuncio, toccando il nuovo massimo delle ultime sei settimane. 

In totale nei primi minuti di negoziazione all’apertura del Nasdaq sono state scambiate quasi 9 milioni di azioni ad un prezzo di circa 7,8$ ciascuna, ovvero più del doppio dell’interno flottante pubblico della società. 

Ora però il prezzo è sceso nuovamente a 5,7$. 

dividendi Bitcoin
BTSC offrirà dividendi in Bitcoin

Il valore di BTSC

BTCS capitalizza in totale circa 69 milioni di dollari, ed è la prima società quotata al Nasdaq ad offrire dividendi in bitcoin. Si tratta di una società che fornisce servizi blockchain. 

Secondo alcuni analisti però il clamore mediatico che si è generato attorno alla società dopo l’annuncio dei bividend sarebbe eccessivo, tanto che dopo aver toccato i 7,8$ il prezzo è sceso rapidamente sotto i 6$. 

La società ha dichiarato che sta valutando anche la possibilità di estendere l’opzione di pagamento in criptovalute anche per i futuri dividendi. 

Il CEO di BTCS, Charles Allen, ha dichiarato: 

“Vogliamo premiare i nostri azionisti di lunga data per il loro continuo supporto e incoraggiare la libertà finanziaria fornendo i mezzi per consentire la proprietà diretta di Bitcoin e altre risorse digitali”. 

Da notare che il titolo BTCS esordì sui mercati nel 2013 con prezzi elevatissimi delle sue azioni. La società fu fondata nel 2008, quando Bitcoin ancora non esisteva, ma sul Nasdaq è presente solo da dicembre 2019, quando il prezzo di apertura fu di 7,5$. 

Da allora il prezzo scese addirittura fino a 1,3$, per poi iniziare a risalire a dicembre 2020 in concomitanza con l’inizio dell’ultima grande bullrun di Bitcoin. 

Infatti a gennaio 2021 toccò per brevissimo tempo un massimi di 32$, per poi tornare ad 8$ già a febbraio. Nel corso del 2021 il prezzo è sceso fino ai 3$ di dicembre, ma a gennaio si è ripreso. 

Si tratta pertanto di un titolo molto volatile, molto probabilmente correlato con il trend del prezzo di BTC.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.