Ripple, la casa in legno che incoraggia la sostenibilità
Ripple, la casa in legno che incoraggia la sostenibilità
Fintech

Ripple, la casa in legno che incoraggia la sostenibilità

By Eleonora Spagnolo - 19 Gen 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Ripple non è solo la società che rilascia l’omonima criptovaluta XRP. Ripple è anche qualcosa che con le criptovalute non c’entra nulla: è anche una casa a zero consumi progettata dalla University of Technology di Eindhoven.

Il modulo abitativo ecosostenibile. 

Ripple vuol dire “ondulazione”. Lo scopo di chi ha progettato questo modulo abitativo, ovvero gli studenti del VIRTUe di Eindhoven, è creare una casa che fosse sostenibile e che incoraggiasse ad uno stile di vita ecosostenibile. 

Si tratta di una struttura di legno composta per l’80% da materiali che possono anche essere riutilizzabili. La casa si adatta per essere installata anche su edifici già esistenti, così che possa essere una soluzione anche per quegli spazi urbani già carenti su aree per nuove costruzioni. 

Ripple è completa di pannelli solari colorati sulla sua facciata. Questo permette di recuperare spazio sul tetto che può essere usato per attività sociali. 

È inoltre dotata di un sistema intelligente chiamato EQUI che incoraggia gli abitanti della casa ad uno stile di vita sostenibile e volto al risparmio. EQUI assicura ad esempio che il consumo di elettricità sia equidistribuito nell’arco della giornata. 

Ad esempio, indica agli utenti quando è il momento migliore per accendere la lavatrice o la lavastoviglie. 

Un’app per incoraggiare l’ecosostenibilità e guadagnare

Il team di VIRTUe sta anche lavorando ad un’app, chiamata Recapp, che sarà una piattaforma social con cui i residenti di Ripple possono guadagnare token digitali se perseguono comportamenti ecosostenibili. L’app pone degli obiettivi mensili che si realizzano ad esempio facendo meno docce e mangiando in modo sano. 

I token possono essere speso in un mondo digitale che funzionerà come un gioco, tipo The Sims. 

Willem Arts di VIRTUe ha spiegato: 

“Vogliamo stimolare le persone in modo giocoso e positivo per iniziare a vivere in modo più sostenibile”.

casa Ripple
EQUI, il display interattivo per incoraggiare consumi ecosostenibile

Ripple, la casa modulabile per la città del futuro

Ripple si presenta un po’ come un mattoncino Lego, come una goccia per cambiare il modo in cui costruiamo le città. Può essere incastrato in strutture residenziali complesse in quanto è perfettamente modulabile. 

La parte fissa sono delle colonne in legno che garantiscono la portata e la durata del cemento, senza emissioni negative. La parte flessibile sono le facciate, i moduli, il bagno e la cucina che si possono smontare, rimontare, cambiare e sostituire. 

All’interno i corridoi diventano spazi comuni che incoraggiano la condivisione di ambienti ed elettrodomestici. È in questi spazi comuni che si trova EQUI che assume le forme di un display interattivo. 

Il modulo Ripple, dopo essere stato esposto ad Eindhoven, prenderà parte al Solar Decathlon Europe 2022 e magari questa competizione sarà il primo step per incoraggiare la costruzione di città diverse. 

Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.