Google vuole supportare la blockchain
Google vuole supportare la blockchain
Blockchain

Google vuole supportare la blockchain

By Marco Cavicchioli - 3 Feb 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Ieri il CEO di Google, Sundar Pichai, ha tenuto un discorso durante la conferenza di presentazione dei dati economico-finanziari dell’ultimo trimestre del 2021.  Come riferisce Bloomberg, Pichai ha ammesso che Google riguardo al Web3 sta “guardando alla blockchain”. 

Google osserva il settore blockchain

Il CEO ha confermato che la società sta osservando l’evoluzione del settore blockchain domandandosi come la società madre di Google (Alphabet) possa aggiungere valore allo sviluppo di questa tecnologia. 

Ha anche rivelato di trovare eccitante l’innovazione tecnologica, e che ritiene la blockchain: 

“qualcosa che vogliamo supportare nel miglior modo possibile”.

Tra l’altro durante la conferenza sono stati rivelati dati che dimostrano l’ottima performance aziendale del 2021, tanto che il titolo Alphabet ieri ha guadagnato il 7,5% in borsa in un’unica giornata. 

Secondo Pichai la blockchain è una tecnologia interessante e potente, con ampie applicazioni, tanto che Google Cloud ha già anche annunciato qualche giorno fa l’istituzione di un nuovo team dedicato espressamente alle criptovalute ed agli asset digitali. 

Google Cloud
Google Cloud potrebbe utilizzare asset digitali e blockchain.

Google vs Web3

Il cosiddetto Web3, ovvero il web decentralizzato, in realtà sarebbe in competizione con il web centralizzato rappresentato da Google, e se dovesse davvero decollare potrebbe portare problemi alla società madre, Alphabet. Quindi non stupisce che Google stia cercando di ritagliarsi un ruolo da protagonista anche in un eventuale nuovo World Wide Web con caratteristiche differenti rispetto a quelle attuali.

Barrons inoltre riferisce anche che durante la conferenza si è dato molto spazio anche proprio a Google Cloud, ed ai servizi cloud offerti dalla società. 

Il Chief Investment Officer di asset manager di J. Stern & Co., Christopher Rossbach, ad esempio ha dichiarato che, nonostante quello del cloud computing sia un settore altamente competitivo, la domanda prolifererà ancora, ed Alphabet potrà approfittare di questa crescita. 

Inoltre ha aggiunto: 

“Le aziende cercano sempre più di spostare i database dal normale storage statico alla blockchain, il che creerà ancora più domanda di cloud computing. Pensiamo che Alphabet sarà uno dei tre vincitori, insieme ad Amazon e Microsoft , che emergeranno dalla lotta per la supremazia sul cloud”.

Visto che in questo scenario Google Cloud si appresta ad abilitare funzionalità legate agli asset digitali, se non addirittura i pagamenti in criptovalute, l’impegno del colosso del web nel settore blockchain e crypto rischia di essere un vero e proprio game-changing.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.