Regno Unito: chiudono gli ATM di Bitcoin e crypto perché illegali
Regno Unito: chiudono gli ATM di Bitcoin e crypto perché illegali
Regolamentazione

Regno Unito: chiudono gli ATM di Bitcoin e crypto perché illegali

By Stefania Stimolo - 16 Mar 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

La Financial Conduct Authority (FCA) del Regno Unito ha dichiarato che tutti gli ATM di Bitcoin e crypto sono illegali, in quanto non avrebbero la giusta licenza per operare nel Paese e che, pertanto, saranno tutti chiusi

Regno Unito: la FCA avvisa che gli ATM di Bitcoin e crypto sono illegali

Secondo l’avviso della Financial Conduct Authority (FCA) del Regno Unito, pare che nel Paese tutti gli ATM di Bitcoin e crypto non abbiano la giusta licenza per operare e che, quindi, siano tutti considerati illegali

Nello specifico, la FCA scrive come segue:

“Gli ATM crypto che offrono servizi di scambio di criptovalute nel Regno Unito devono essere registrati con noi e rispettare la normativa britannica sul riciclaggio di denaro (MLR). Nessuna delle aziende di criptovalute registrate con noi è stata approvata per offrire servizi di bancomat crypto, il che significa che chiunque di loro operi nel Regno Unito lo sta facendo illegalmente e i consumatori non dovrebbero usarli.”

Già in passato, pare che la FCA aveva pubblicato una lista di aziende crypto non registrate e che, da una recente valutazione, oltre 110 di queste avrebbero già chiuso la loro attività. 

UK ATM Bitcoin
Il Regno Unito chiude gli ATM Bitcoin in quanto non hanno licenze per operare

Gli avvertimenti dell’autorità del Regno Unito

Seguendo il comunicato, la FCA presenta il caso di Gidiplus, un’azienda che offre servizi ATM di criptovalute che voleva continuare ad operare in attesa del verdetto dell’Upper Tribunal. 

Il giudice avrebbe deciso per una mancanza di prove su come Gidiplus avrebbe intrapreso la sua attività in modo ampiamente conforme. 

Non solo, la FCA ha anche lasciato un messaggio per i consumatori resi consapevoli dell’illegalità degli ATM di Bitcoin e crypto nel Regno Unito, scrivendo come segue:

“Avvertiamo regolarmente i consumatori che le criptovalute non sono regolamentate e sono ad alto rischio, il che significa che è molto improbabile che le persone abbiano alcuna protezione se le cose vanno male, quindi le persone dovrebbero essere preparate a perdere tutti i loro soldi se scelgono di investire in esse”

Spagna: primo paese in Europa per offerta di bancomat Bitcoin

Mentre il Regno Unito si accanisce contro gli ATM di Bitcoin e crypto, la Spagna, invece, è ancora il primo paese in Europa per offerta dei bancomat di criptovalute. 

Non solo, secondo i dati di Coin ATM Radar, con le attuali 221 macchine, la Spagna è anche al terzo posto al mondo con più ATM di Bitcoin, dopo il Canada con 2390 e gli USA 32498 macchine installate. 

All’inizio di quest’anno, inoltre, le app di Bitnovo e Eurocoin avrebbero anche annunciato di voler installare insieme ulteriori 100 ATM di Bitcoin e crypto in Spagna, durante il 2022. 

 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.