Cardano NFT: PlayerMint
Cardano NFT: PlayerMint
Interviste

Cardano NFT: PlayerMint

By Patryk Karter - 30 Apr 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Vista la reazione positiva della rubrica Cardano SPO, abbiamo deciso di iniziare un segmento simile sugli NFT che risiedono su questa blockchain Proof of Stake.

Il primo ospite della rubrica Cardano NFT è un progetto che sta costruendo un protocollo play-to-earn che si integra con giochi esistenti come Fortnite e Rocket League: PlayerMint.

Questa iniziativa è un punto di riferimento per gli NFT su Cardano e ogni settimana o due inviteremo qualcuno a rispondere ad alcune domande e a darci un aggiornamento direttamente dall’interno della Cardano community.

Considerando che alcuni dei nostri lettori sono nuovi nello spazio delle criptovalute, avremo un mix di domande semplici e tecniche.

Progetto NFT su Cardano: PlayerMint

playermint nft
Il progetto NFT su Cardano PlayerMint sta costruendo un ecosistema play-to-earn

Ciao Aidan, grazie per essere il primo ospite della mia rubrica. Puoi parlarci un po’ di te? Da dove vieni e qual è il tuo background?

Certamente, il mio nome è Aidan Rankin-Williams e vengo dalla calda e soleggiata costa della California. Sono entrato nello spazio delle criptovalute durante la corsa al toro del 2017, e il primo video che mi ha attirato è stato il TEDx Talk di Charles Hoskinson. Dopo aver svolto alcune ricerche, mi impegnai per essere coinvolto a livello di progetto. Il tutto è iniziato con delle presentazioni sulle criptovalute ad amici di famiglia e si è concretizzato con la fondazione di PlayerMint.

Perché Cardano? Quali sono le ragioni per aver scelto questa particolare blockchain rispetto ad altre?

Le blockchain sono pensate per essere decentralizzate e gestite dagli utenti che vi inviano le transazioni. Questo significa che vivono in una sorta di web permanente (perma web), dove il codice e le transazioni non possono essere richiamati o modificati. Quando si entra in questo perma web bisogna essere sicuri che il codice su cui si sta costruendo sia robusto. 

Quale modo migliore per garantire questo che affidarsi ad un approccio di ricerca e sviluppo basato sulla revisione tra pari che si impegna in modo innovativo per l’industria? Questo è evidenziato dal meccanismo di consenso Proof-of-Stake di Cardano, il modello eUTXO, l’hard fork combinator, gli smart contracts nel linguaggio di programmazione funzionale Plutus e la governance on-chain. 

Questi impegni e il loro risultato fanno di Cardano una blockchain layer 1 ideale su cui costruire. Ho la certezza che i parametri del layer di base sono ben studiati e quando la catena ha bisogno di innovare la governance è in atto per farlo. 

Cos’è PlayerMint? E come state integrando gli NFT nel vostro progetto?

PlayerMint è un protocollo play-to-earn che si integra con i videogiochi esistenti come Fortnite e Rocket League. Questo significa che i giocatori sono in grado di guadagnare un token fungibile, PMX, basato sulle prestazioni di gioco ed è distribuito in periodi di 5 giorni. Una volta ottenuto PMX è possibile spenderlo in un Marketplace NFT

L’integrazione degli NFT si presenta in 2 forme per PlayerMint. La prima è che il nostro mercato consentirà a qualsiasi NFT basato su Cardano di essere scambiato con PMX, supportando lo standard di royalty CIP-27. La seconda è che abbiamo creato la nostra collezione di NFT chiamata PlayerMint Founders. Questi Founder NFT permetteranno ai loro possessori di guadagnare esclusivamente PMX per le prime epoche di PlayerMint una volta che sarà disponibile sulla mainnet, e di acquistare il token per l’utilizzo del prodotto.

Che cosa ti entusiasma di più di un futuro in cui la tecnologia blockchain è mainstream? Dove immagini PlayerMint in un tale futuro?

Sono veramente entusiasta di un futuro in cui la blockchain permetta a qualsiasi individuo di partecipare alla finanza tradizionale. Specialmente per le blockchain come Cardano, il vero segno del successo non sarà vedere il logo della blockchain sulle pubblicità e sui lati degli stadi sportivi. Piuttosto sarà quando qualcuno nato in una parte povera del mondo senza un’identità univoca sarà in grado di avere accesso agli stessi servizi finanziari e alla stessa sicurezza di qualcuno a Wall Street. 

Per quanto riguarda PlayerMint, spero che possa illustrare il potere che gli asset digitali limitati possono avere nell’abbinare gli incentivi a ciò che le persone già amano fare. Mi piacerebbe vedere PlayerMint avere un forte impatto sul modo in cui gli studios sviluppano i giochi, in modo che l’attenzione si concentri su un’economia aperta fatta dai giocatori, dove le entrate degli studios arrivano sotto forma di una piccola royalty sulle vendite aftermarket. Per PlayerMint più specificamente mi piacerebbe che raggiungesse un livello di decentralizzazione in modo che i possessori di PMX siano in grado di prendere decisioni su quali giochi vengono integrati, quali azioni in-game vengono premiate, e anche il team che sviluppa il protocollo. 

Mi piacerebbe vedere il PMX diventare la valuta sociale utilizzata dai creatori di contenuti e dalle loro comunità per transare beni digitali e sostenersi a vicenda. In definitiva, mi piacerebbe che PlayerMint potesse rendere la vita delle persone più piacevole aggiungendo valore al loro portafoglio per fare qualcosa che amano, e poi percepire la volontà di condividere questo amore con gli altri. 

Grazie ancora per essere il nostro primo ospite. Qualche parola finale? Dove possono trovarti le persone?

Certamente! Grazie mille per avermi invitato. Le mie ultime parole sarebbero quelle di un invito. Se mai voleste chiacchierare di blockchain, giochi, PlayerMint, o qualsiasi altra cosa vi passi per la testa, sentitevi liberi di passare dal nostro Discord per una chiacchierata. Se state cercando maggiori informazioni sul nostro progetto vi suggerisco di andare sul nostro sito web

Infine, buona giornata e grazie per aver letto quello che ho da dire!

Best, 

Aidan – Chief Experience Officer di PlayerMint

Disclaimer: Le opinioni e i punti di vista delle persone intervistate sono loro e non riflettono necessariamente quelli della Cardano Foundation o di IOG. Inoltre, questo contenuto è solo a scopo educativo, non costituisce una consulenza finanziaria.

Patryk Karter

Appassionato di nuove tecnologie, nutrizione e filosofia, Patryk passa le giornate ad esplorare l'infinito universo del web. Si sposta a Londra dopo aver vissuto la maggior parte della sua vita a Roma. Tenta la vita da studente di Informatica presso il King's College of London ma capisce presto che non è la strada per lui, invece decide di investire il suo tempo e denaro nel mondo della Blockchain e nel frattempo completare corsi universitari disponibili sul web. Ora si occupa di trading e svolge dei lavori come freelancer.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.