Il MiCa è realtà
Il MiCa è realtà
Criptovalute

Il MiCa è realtà

By George Michael Belardinelli - 20 Ago 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Da tempo il mondo si interroga su quali siano i paletti che il diritto debba dare a un Asset nuovo e variegato come il mondo Crypto. 

In America si è andati verso una normativa stringente che però varia da stato a stato e che è unica solo per l’impianto generale. 

Cina ed Austria hanno avuto invece un percorso inverso dapprima di apertura da parte del sol levante e di chiusura da parte dell’Australia poi si è andati nella direzione opposta con l’Australia pronta ad accogliere nuove risorse e la Cina dedita a una caccia alle streghe che ha alimentato solo il Depp Web e gli scambi svolti in esso. 

Il Brasile aspetta ancora la propria regolamentazione ma tutto lascia pensare che la direzione presa sia molto lasciva e lasci mani e piedi liberi al nuovo settore ma cosa sappiamo dell’Europa? 

Per qualche hanno la discussione si è arenata mente altre priorità prendevano il sopravvento come la Brexit, la Pandemia ed ora la crisi geopolitica e l’iperinflazione ma finalmente dopo vari passaggi tra le parti in causa si è giunti non senza intoppi a un impianto di base. 

Parlamento, Consiglio e Commissione Europea hanno siglato lo scorso mese il Mica o MICAR (Market in Crypto Asset Regulation) che rappresenta la legge quadro di partenza per regolare questo complesso mondo. 

I dubbi da sciogliere degli ultimi mesi erano quelli su NFT e come essi dovessero essere considerati (se al pari delle cryptovalute o se in maniera differente) e sugli ETF altro strumento molto discusso ma comune in tutto il mondo. 

Lo stesso Stefan Berger che ha presieduto alla relazione sul MiCa si è recentemente distinto per aver venduto degli NFT da lui creati annunciando il tutto su Twitter volendo sensibilizzare una accelerazione al portare a compimento quest’opera miliare necessaria all’economia dei 27 paesi membri. 

Oltre alla legge anti riciclaggio presente nel Transfer of Fund Regulation, l’EBA (cioè all’Autorità Bancaria Europea) dovrà redigere un elenco, (una sorta di albo) degli operatori crypto compliant.

Le stablecoin saranno soggette a controlli capillari in termini di solvibilità e sicurezza e gli NFT verranno per ora esclusi dal MiCa e verranno regolati con una normativa successiva. 

La Proof of Work e i Token che ne prendono le caratteristiche saranno autorizzati ma soggetti a controlli più stringenti rispetto a quelli Proof of Stake. 

La Gran Bretagna nonostante la Brexit ha ancora accordi quadro che in ambito europeo è tenuta a rispettare e ad adottare salvo riserve, nel caso specifico ha comunicato che non aderirà alla legge quadro e adotterà un suo impianto legislativo ad hoc che si vocifera sarà più friendly tra gli addetti ai lavori. 

George Michael Belardinelli

Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.