El Salvador: perché l’adozione del Bitcoin sembra essere fallita?
El Salvador: perché l’adozione del Bitcoin sembra essere fallita?
Bitcoin

El Salvador: perché l’adozione del Bitcoin sembra essere fallita?

By Stefania Stimolo - 26 Ago 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Perché l’adozione del Bitcoin è fallita in El Salvador? A quasi un anno dalla ufficializzazione di BTC come valuta legale, il Paese sembra non aver migliorato la sua situazione economico-finanziaria.

El Salvador a quasi un anno di adozione di Bitcoin 

Una scommessa del Presidente Nayib Bukele quella di rendere il 7 Settembre 2021 Bitcoin valuta legale in El Salvador ma, a quasi un anno dalla sua adozione, la situazione economico-finanziaria del Paese non sembra essere migliorata. 

Secondo quanto riportato, infatti, Bitcoin non ha trasformato la realtà economica di El Salvador e questo anche a causa del lungo “inverno crypto” che ha toccato il settore a partire dall’inizio di questo 2022. 

E infatti, i BTC in possesso del governo hanno perso circa il 60% del loro valore presunto durante il recente crollo del mercato. Anche l’uso del Bitcoin tra i salvadoregni è crollato e il Paese è a corto di contanti dopo che Bukele non è riuscito a raccogliere nuovi fondi dagli investitori in criptovalute.

Con questi risultati, i critici affermano che il governo Bukele mostra delle carenze, definendolo autoritario e incentrato sull’immagine, sollevando dubbi sulla sostenibilità finanziaria del suo ambizioso piano di modernizzazione di El Salvador. 

adozione bitcoin nayib bukele
L’adozione del Bitcoin non sta avendo molto successo finora nel Paese di Nayib Bukele

El Salvador: tra promesse iniziali e risultati fallimentari

Eppure, le scelte di Bukele a partire dallo scorso settembre promettevano bene. Il suo governo aveva stanziato l’equivalente del 15% del suo budget annuale per gli investimenti per cercare di radicare il Bitcoin nell’economia nazionale.

Non solo, per incentivare l’adozione di BTC tra i suoi cittadini, già in ottobre Bukele aveva istituito Chivo Wallet, il portafoglio statale, offrendo 30$ (quasi l’1% di quanto un salvadoregno medio guadagna in un anno) a ogni cittadino che l’avrebbe scaricato e utilizzato. Il risultato è stato che quasi 3 milioni di salvadoregni avrebbero scaricato l’app del wallet, quasi il 60% degli adulti. 

Il problema principale è che dopo il crollo di BTC, solo il 10% sono rimasti utenti attivi di Chivo. 

Anche per quanto riguarda le rimesse da inviare/ricevere in Bitcoin, come alternativa ai tradizionali canali di pagamento, hanno rappresentato solo il 2% del totale. 

Nonostante questi problemi finanziari, la popolarità di Bukele sembra non essere stata intaccata. Anzi, i sondaggi mostrano che più di otto salvadoregni su dieci continuano a sostenere il Presidente, grazie anche alla sua repressione delle bande criminali, ampiamente sostenuta, e ai sussidi per il carburante che hanno attenuato il peso dell’inflazione globale.

Il lungo “inverno crypto” di Bitcoin

Tornando indietro nel tempo, al famoso 7 Settembre 2021, Bitcoin valeva 47.000$, cavalcando l’onda del bull market. Infatti, giusto un paio di mesi dopo, il prezzo della regina delle crypto avrebbe toccato il suo ATH – All-Time High (o massimo storico) sopra i 67.500$. 

Si tratta proprio del periodo in cui erano stati acquistati i primi BTC da parte del governo salvadoregno e regalati ai suoi cittadini in cambio dell’utilizzo di Chivo Wallet. 

La situazione sarebbe stata migliore se non ci fosse stato l’inaspettato “inverno crypto” che sta accompagnando tutto il 2022. 

E infatti, a partire dai 47.000$ di inizio anno (che non sono stati ancora ri-toccati), il prezzo di BTC è sceso in diversi range di prezzo, effettuando dei dump importanti a maggio 2022 e a giugno 2022, oscillando al momento della scrittura tra i 20.000$ e 25.000$, esattamente la metà del prezzo di BTC dell’anno scorso. 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.