NFT News: il nuovo consiglio per BAYC e le dichiarazioni di Brian Trunzo di Polygon
NFT News: il nuovo consiglio per BAYC e le dichiarazioni di Brian Trunzo di Polygon
NFT

NFT News: il nuovo consiglio per BAYC e le dichiarazioni di Brian Trunzo di Polygon

By Stefania Stimolo - 6 Ott 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Nelle NFT News di oggi non può mancare l’annuncio di Yuga Labs di aver creato un nuovo consiglio per la community di Bored Ape Yacht Club (BAYC). 

Non solo, Brian Trunzo, responsabile del metaverso di Polygon, ha affermato che i jpeg non sono il futuro degli NFT e Web3, mentre la collezione di oltre 400 NFT di Starry Night Capital Fund pare sia stata trasferita a un conto Gnosis Safe, un wallet Ethereum multi-firma. 

NFT News: il lancio del nuovo consiglio per BAYC annunciato da Yuga Labs 

Yuga Labs ha annunciato il lancio del nuovo consiglio per la community di Bored Ape Yacht Club (BAYC), con lo scopo di aiutare il progetto a prosperare. 

“Oggi Yuga Labs dà il benvenuto al primo consiglio della comunità BAYC che ci aiuterà a plasmare il futuro del Bored Ape Yacht Club. Per maggiori dettagli sul consiglio, visitate il nostro blog ufficiale”.

I primi sette membri del consiglio sono esattamente beijingdou, SeraStargirl, TheMiamiApe, OxEthanDG, OxWave, negithenagi, peterjfang, e sono stati scelti perché hanno una comprovata esperienza nel contribuire proattivamente e positivamente al club fin dal suo inizio. 

Non solo, Yuga Labs afferma anche che l’intenzione generale di istituire un consiglio per BAYC è quella di fornire un’opportunità per nuove prospettive. Ecco le testuali parole: 

“Ogni scimmia della nostra comunità ha avuto un impatto diretto sulle nostre decisioni fin dal primo giorno. Questo consiglio, e i futuri consigli che verranno, mette in atto un processo più formale, efficiente e coerente per la leadership di Yuga per ottenere il feedback e i consigli della comunità su base continuativa”.

Brian Trunzo di Polygon parla del futuro del Web3 e NFT

Secondo quanto riportato, il responsabile del metaverso di Polygon Studios ha parlato dei futuri casi d’uso degli NFT e della tecnologia Web3. 

Nel suo discorso, Trunzo descrive come i primi NFT a fruttare vendite da capogiro siano state le immagini di profilo e le opere d’arte, prevedendo, però, che in futuro non saranno più i “JPEG” il caso d’uso più importante dei Non-Fungible Token.

Anzi, pare proprio che ci sarà più spazio per altri NFT di oggetti interattivi per videogiochi, ricompense per il coinvolgimento dei clienti, atti immobiliari e altro ancora. 

Per fare un esempio pratico, Trunzo ha citato l’annuncio della famosa catena di caffetterie Starbucks che ha lanciato un programma NFT su Polygon chiamato Starbucks Odyssey, per regalare francobolli NFT ai clienti e per vendere NFT premium, tutti elementi che possono far guadagnare ai clienti vantaggi ed esperienze reali.

In questo senso, Trunzo afferma che il Web3 sarà misurato in termini di gamification e immersione nel brand, rispetto al Web2 che puntava al coinvolgimento. 

I 400 NFT di Starry Night Capital sono stati trasferiti all’indirizzo Gnosis Safe

La collezione premium NFT appartenente a Starry Night Capital, che comprende CryptoPunks e altri preziosi oggetti NFT, è stata trasferita in un nuovo indirizzo di portafoglio Ethereum multi-firma di Gnosis Safe.

“Gli NFT precedentemente raccolti da Starry Night Capital si stanno spostando a un indirizzo di Gnosis Safe. Questi NFT includono:

– Pepe the Frog NFT Genesis, venduto per 1.000 ETH (~$3,5M) il 5 ottobre 2021

– Fidenza #718, venduto per 240 ETH (~$1,1M) il 13 novembre 2021.

Altri NFT degni di nota.”

In pratica, il fondo NFT Starry Night Capital era stato creato l’anno scorso dal fondo hedge di criptovalute Three Arrows Capital (3AC) e da un collezionista di NFT con lo pseudonimo di Vincent Van Dough. L’intenzione iniziale era quella di raccogliere circa 100 milioni di dollari per acquistare NFT popolari e di artisti di spicco.

Ad oggi, con l’istanza di fallimento presentata da 3AC causata dal crollo dell’ecosistema Terra e dal lungo inverno crypto, pare che gli oltre 400 NFT siano stati trasferiti nelle mani del suo liquidatore, Teneo. 

Oltre agli NFT citati nel tweet, presenti nella collezione ci sono anche diversi NFT di Cryptoart dell’artista XCOPY, venduti per una cifra compresa tra 1,4 e 2,3 milioni di dollari a dicembre, e Nude Portrait #7 Frame #184 di Robbie Barrat, generato da AI, venduto per 1,1 milioni di dollari in ETH.

A quanto pare, il valore attuale stimato del portafoglio è di 625 ETH (meno di 840.000 dollari al momento della scrittua).  La società di analisi Nansen ha sottolineato che l’89% degli NFT ha una bassa liquidità, con meno di 35 vendite negli ultimi sette giorni. 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.