DC Comics lancia i primi fumetti in formato NFT
DC Comics lancia i primi fumetti in formato NFT
NFT

DC Comics lancia i primi fumetti in formato NFT

By Alessia Pannone - 28 Ott 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

DC Comics, la casa editrice statunitense specializzata nella pubblicazione di fumetti, ha annunciato una nuova linea di fumetti digitali che saranno venduti come NFT (Non-Fungible Token).

Il nome della collezione digitale DC Comics in formato NFT è DC Collectible Comics (DC3), lanciata ufficialmente oggi. Nella blockchain è stato inserito il primo storico numero di Superman. 

Com’è fatta la nuova collezione di DC Comics per NFT 

DC Comics ha annunciato che il numero effettivo di questi primi NFT venduti sarà limitato a 3000 singole copie. Inoltre, la linea di fumetti sarà composta da due diverse categorie “Legacy” e “Modern”.

La prima include certificati digitali relativi ai fumetti classici che potrebbero essere anche ormai irreperibili e fuori stampa; la seconda, invece, include titoli più recenti.

I diversi numeri presenteranno cover variant realizzate nel corso degli anni che, per tipologia di stampa, tonalità e gradazioni di colore sono state amatissime dai collezionisti di fumetti fisici.

Al momento dell’acquisto, a ogni certificato DC3 verrà assegnato casualmente uno dei cinque livelli di rarità. I quali sono: “Comune”, “Non comune”, “Raro”, “Epico” o “Leggendario”. Si tratterà di classificazioni che influenzeranno l’aspetto dei titoli della categoria “Legacy”.

Le copie classificate come  “Common” appariranno più sbiadite e invecchiate, come accade per gli albi letti e riletti o passati di mano in mano. Le copie “Legendary”, invece, saranno come i fumetti intonsi acquistati e conservati gelosamente. 

Prezzi, quantità e livello di rarità di ogni vendita settimanale potranno variare, con i collezionisti che troveranno gli NFT acquistati su nft.dcuniverse.com.

L’obiettivo dei fumetti NFT di DC Comics

Anne DePies, Vicepresidente senior e direttore generale di DC Comics, dichiara:

Vogliamo portare l’esperienza fisica e del mondo reale proprie del collezionismo dei fumetti, che tanti dei nostri lettori hanno amato nel corso degli anni, ed espanderci in una nuova comunità digitale. Noi vogliamo costruire quell’aspetto comune e condiviso, di cui tutti sono stati così orgogliosi di far parte, nel nostro ecosistema digitale per rendere la raccolta di fumetti più disponibile e accessibile che mai”.

Il quale, inoltre, ha voluto sottolineare come lo scopo dei titoli NFT della DC Collectible Comics sia quello di espandere e rendere accessibile a più persone il collezionismo dei fumetti. 

Infine, per sfruttare la rinnovata popolarità di Black Adam, conseguente all’arrivo in sala del film con Dwayne “The Rock” Johnson, un altro degli fumetti NFT DC sarà Black Adam #1 di Priest e Rafa Sandoval. 

NFT: l’universo in espansione non solo nel mondo dei fumetti 

Gli NFT, Non-Fungible Token, sono un mondo in continua espansione, che approda oggi nel mondo dei fumetti, ma che ha già visto le sue creazioni nel mondo della moda, dell’arte, dei videogiochi e tanto altro ancora.

Gli NFT sono una sorta di criptovaluta che rappresenta qualcosa di unico, collezionabile e che non può essere replicato. Dunque, l’NFT è un elemento prestigioso per la sua unicità e autenticità.

Principalmente, gli NFT sono opere d’arte digitali, canzoni, gif o video. In alcuni casi, persino oggetti da collezione dei videogiochi possono essere rappresentati tramite un NFT e addirittura alcuni prodotti finanziari legati allo staking.

Gli NFT vengono creati, venduti, comprati e scambiati tramite le piattaforme blockchain.

L’originalità e la novità del fenomeno NFT consiste nella loro stessa natura: il fatto di essere irreplicabili e il fatto di non poter essere soggetti a contraffazione.  

Alcuni degli NFT più costosi mai venduti 

Come già anticipato, gli NFT, prima del lancio nel mondo dei fumetti, avevano già una loro storia pregressa alle spalle. Questa storia comprende anche vendite dal valore straordinario e opere di inestimabile valore. Vediamone alcune.

La vendita in assoluto più famosa e costosa nell’universo NFT è quella dell’artista Beeple, il cui vero nome è Mike Winkelmann. L’opera NFT, venduta per 69,3 milioni di dollari nel febbraio 2021, prende il nome di Everydays: The First 5000 Days.

Beeple ha iniziato a creare la sua opera nel 2007, caricando ogni giorno una nuova immagine nel suo feed di Instagram e continuando a farlo per lunghi tredici anni. Successivamente è nata Everydays, un’opera d’arte digitale, un collage di 5.000 opere d’arte prodotte dal designer americano. 

Subito dopo, troviamo Julian Assange e Pak, con l’opera Clock venduta per 52,7 milioni di dollari. L’NFT in questione raffigura un timer che conta il numero di giorni trascorsi da Assange in prigione. 

L’opera è stata curata come parte della collezione Censored di Pak e Assange, che presentava anche un’edizione aperta dinamica. Il fatto curioso  è che Pak, l’artista, ha mantenuto l’anonimato per tutta la sua carriera, diventando al contempo uno degli artisti viventi con i maggiori incassi.

Il pezzo NFT è stato acquistato da AssangeDAO, un’organizzazione la cui missione principale è combattere per la libertà del fondatore di WikiLeaks.

Un’altra opera NFT famosa è quella di CryptoPunk #5822, venduto per 23,7 milioni di dollari 12 febbraio 2022. Il punk #5822 nella collezione CryptoPunk è il più costoso mai venduto. 

Il punk presenta uno stile alieno con una bandana blu. L’acquirente è l’amministratore delegato di Chain, Deepak Thapliyal. Al momento della vendita il punk #5822 ha sfiorato il titolo di NFT più venduto, ma ha mancato l’obiettivo per pochi milioni.

Alessia Pannone

Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.