Le crypto news più recenti
Le crypto news più recenti
Criptovalute

Le crypto news più recenti

By George Michael Belardinelli - 28 Ott 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Crypto news: le criptovalute ad ottobre hanno avuto il tanto atteso rimbalzo in attesa di una posizione meno aggressiva da parte della Federal Reserve che spinge da inizio anno, Bitcoin ed Ethereum in aumento del 3,38% e del 9,90% (al 25 ottobre).

Da giugno del 2020 si prende nota del volume degli Asset Digitali Istituzionali e il dato di ottobre è stato il più basso mai registrato con un volume medio giornaliero di scambi in calo del 34,1% a 61,3 milioni di dollari (solo un’altra volta era successo che i VMG fossero sotto ai 100 milioni di dollari).

I prodotti ETF di Purpose hanno registrato un aumento del volume degli scambi con Purpose Bitcoin ETF (BTCC) ed Ether ETF (ETHH) in aumento rispettivamente del 298% e del 172%.

Bitcoin nel tempo si è conquistato il ruolo di asset strategico e ormai non esiste investitore sia istituzionale che non che possa prescindere da una percentuale di BTC nel proprio portafoglio.

Le crypto news più rilevanti del mercato

In special modo dal periodo Covid in avanti BTC ha conosciuto un’affermazione importante tra gli addetti ai lavori che lo vedono sempre più come bene rifugio da usare per contrastare un’inflazione che non ha ancora deciso di lasciare in pace economia reale e mercati.

Mentre i paletti imposti dalle regolamentazioni si fanno via via più chiari nel tempo e gli investitori istituzionali possono già godersi il MiCA e l’ampia normativa americana al riguardo, ETN ed ETF divengono strumenti sempre più usati.

Questi strumenti consentono di avvicinarsi al mondo delle criptovalute senza possederle direttamente e all’interno di un quadro normativo ben delineato.

In attesa di mosse più miti da parte della Federal Reserve e delle altre banche centrali nel mondo che vengono da mesi di politiche monetarie ferree a suon di rialzi dei tassi a ottobre i mercati hanno preso una fisiologica boccata d’aria.

Bitcoin ed Ethereum sono saliti del 3,38% e del 9,90% (su ETH pesa l’evento del Merge che ha cambiato la valuta digitale in proof of stake).

Anche i prodotti di asset digitali conseguentemente a quanto sopra si sono apprezzati e si può notare come quelli basati su ETH siano cresciuti del 3,35% mentre quelli basati su Bitcoin del 2,55%.

Stesso trend anche per i prodotti fiduciari che sono cresciuti del 2,33% a 17,7 miliardi di dollari.

Mentre ottobre è stato un mese degno di nota sotto molti punti di vista per le crypto, quello di settembre è stato un mese di down di tutti i prodotti crittografici.

Se consideriamo i volumi tuttora stentano a crescere e anzi registrano la peggiore performance da giugno 2020 ad oggi con un -34,1% (61,3 milioni di dollari soltanto).

Crypto news: le performance degli ETF crypto

I prodotti ETF di Purpose sono saliti nel volume degli scambi con Purpose Bitcoin ETF

(BTCC) ed Ether ETF (ETHH) in aumento rispettivamente del 298% e del 172%.

ETH/USD registra rendimenti del 9,91%.

Gli Exchange Traded Fund Fondo aperto negoziato in borsa (ETF) fisici detengono le attività sottostanti che il fondo replica.

Un Exchange Traded Note (ETN) è simile a un ETF perché può essere facilmente scambiato in borsa.

Una distinzione significativa tra i due è che non possiedi il sottostante per un ETN: è un debito titolo garantito da una banca o da un istituto e di solito si presenta sotto forma di certificato al portatore, l’investitore può investire il proprio denaro in questo prodotto e ha diritto a rendimenti in base al valore variabile delle attività sottostanti su cui si basa. Questi prodotti hanno generalmente meno normative requisiti di garanzia rispetto agli ETF e possono essere completamente garantiti o non garantiti.

Un Investment Trust è un tipo di fondo chiuso istituito da una società, in modo tale che le sue azioni possano esserlo acquistato e venduto su una borsa valori o un mercato OTC. Questo fondo di investimento investe in un portafoglio di attività; quindi, il valore della quota della società è legato al valore delle attività sottostanti che detiene.

A ottobre, l’aumento totale di tutti i prodotti di investimento di risorse digitali è aumentato dell’1,76% a 22,9 miliardi di dollari.

I prodotti Grayscale continuano a rappresentare la stragrande maggioranza dell’AUM a 17 miliardi di dollari (74,1% del totale), seguiti da quelli di XBT Provider a 1,30 miliardi di dollari (5,66% del totale) e 21Shares a 931 milioni di dollari (2,77% del totale).

I flussi netti medi settimanali sono aumentati in questo mese con una media di 730.000 dollari rispetto ai deflussi settimanali medi di 9,20 milioni di dollari a settembre.

I flussi netti settimanali per i prodotti basati su Bitcoin hanno registrato afflussi in media di 8,37 milioni di dollari ad ottobre mentre gli ETC negoziati in borsa sono stati per la gran parte quelli di XBT di CoinShares il cui Tracker Euro si è confermato il primo per l’aumento più importante tra gli ETC a ottobre, con un aumento del 2,69% a 419 milioni di dollari.

I volumi di prodotti aggregati giornalieri medi su tutti i prodotti di investimento di asset digitali sono scesi del 34,1% a 61,3 milioni di dollari a ottobre, proseguendo il trend al ribasso dei volumi osservato da novembre 2021 (salvo un leggero aumento dello 0,39% a maggio).

È il secondo mese da settembre 2020 in cui i volumi medi giornalieri sono scesi sotto i 100 milioni di dollari.

Indici e prodotti innovativi del settore crypto

L’indice MVDA, che è un indice di mercato che replica la performance di un paniere di 100 maggiori asset digitali, ha registrato un aumento del 6,86% nel periodo di 30 giorni.

L’indice rappresenta un punto di riferimento per gli altri indici MVIS CryptoCompare Digital Assets.

Il 28 settembre, CryptoCompare Blockdaemon, la principale blockchain di livello istituzionale (società di infrastrutture per la gestione dei nodi e lo staking), ha annunciato il lancio del loro Staking Yield che consente investimenti più informati e sofisticate strategie in un ambiente regolamentato e sicuro.

La famiglia CryptoCompare Blockdaemon Staking Yield Index è progettata per misurare il tasso annualizzato di rendimento di staking giornaliero generato dall’asset digitale, consentendo agli investitori istituzionali di creare un rendimento totale e prodotti swap di rendimento, portafogli di benchmark, condurre ricerche e altro ancora.

La famiglia Index lo farà inizialmente presentando cinque indici regolamentati che catturano il rendimento di puntata giornaliera annualizzato del top eseguendo asset digitali PoS: Avalanche, Cardano, Cosmos, Polkadot e Solana.

George Michael Belardinelli

Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.