Crypto: Voyager salvato due volte
Crypto: Voyager salvato due volte
Criptovalute

Crypto: Voyager salvato due volte

By George Michael Belardinelli - 18 Nov 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Tra le tante ombre spunta Voyager, il cui token, VGX registra ottime performance a seguito di un rumor poi confermato fatto uscire per primo dall’agenzia Reuters.

Crypto: la storia di Voyager

Un mese e mezzo fa Voyager era stato oggetto di contesa tra FTX e il colosso di Zhao, Binance. 

La vicenda si era conclusa a favore di FTX e sembrava tutto fatto, ma i recenti avvenimenti hanno rimescolato le carte inaspettatamente. 

FTX, non solo aveva battuto Binance nella proposta di acquisto, ma anche Wave Financial. 

L’offerta era stata di 1,4 miliardi di dollari, ma alla è sfumato tutto a seguito dell’utilizzo del Chapter 11 da parte di FTX pochi giorni fa che in sostanza lo ha salvato dalla fuga di capitali a cui è incorso per la sua noncuranza nelle coperture. 

Voyager si è voluto tutelare dalla vicenda con FTX presentando una tutela legale. 

Con un’istanza di protezione da fallimento fatta a luglio per un eventuale contagio dalle vicende della nota piattaforma di scambio ha citato più di 100.000 creditori e 10 miliardi di dollari in attività e passività.

Il token VGX di Voyager Digital si è apprezzato del 55% quotando 0,45 dollari nella giornata di giovedì quando CoinDesk ha fatto trapelare l’informazione che Binance stia tentando una nuova offerta di acquisto ora che la società è di nuovo sul mercato.

VGX con il valore registrato tocca il livello più alto dal 21 ottobre ad oggi nonostante da inizio anno abbia lasciato sul campo l’95% del proprio valore in totale. 

Secondo quanto trapelato, CZ è pronto con Bilance a fare una nuova offerta per l’acquisizione della società che verte in cattive acque oramai da qualche mese. 

Se l’operazione andasse in porto nel giro di un mese e mezzo, Binance otterrebbe l’inglobazione di Voyager tra le sue fila proprio come conseguenza del fallimento di FTX, per giunta a un prezzo minore e con la possibilità di guadagnare ingenti capitali dal Token che accrescerebbe prevedibilmente il suo valore di mercato.

Alcuni analisti arrivano a credere che VGX potrebbe recuperare tutto il terreno perso nel 2022 riportandosi ai valori di fine 2021.

George Michael Belardinelli

Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.