Analisi prezzi crypto: Bitcoin, Ethereum, Avalanche, BAT, BSC, Mana, XRP e VET
Analisi prezzi crypto: Bitcoin, Ethereum, Avalanche, BAT, BSC, Mana, XRP e VET
Trading

Analisi prezzi crypto: Bitcoin, Ethereum, Avalanche, BAT, BSC, Mana, XRP e VET

By Federico Izzi - 2 Dic 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Il fallimento dell’exchange centralizzato di FTX si porterà dietro anche nei prossimi mesi le polveri di una malsana gestione che ha causato uno shock tra i neofiti di criptovalute.

Meno traumatizzante l’impatto tra gli investitori e appassionati di lungo corso che avendo vissuto periodi più complicati sembrano assorbire con più equilibrio i recenti ribassi.

L’ accelerazione rialzista poche ore prima della chiusura di novembre ha completato una inversione iniziata la scorsa settimana, lima i danni che sino a pochi giorni fa relegavano la performance mensile tra le peggiori di sempre con ribassi superiori al 25% dall’inizio del mese.

Anche se il balzo non cancella il saldo negativo su base mensile, le perdite per Bitcoin (-16%) ed Ethereum (-17%) limitano i danni gettando le basi per un recupero più corposo nelle prossime settimane.

Il recupero è necessario per riportare in positivo la performance dell’ultimo trimestre dell’anno. 

Se non dovesse accadere per Bitcoin si tratterebbe del 4° trimestre consecutivo in rosso. Condizione sinora mai verificatasi nella storia della regina delle criptovalute.

Le prime ore di dicembre indicano la voglia dei prezzi di consolidare il rialzo degli ultimi giorni di novembre sopra le resistenze di medio periodo in una giornata in chiaroscuro.

Le Blue Chip si dividono tra i segni al rialzo con le due migliori Polkadot (DOT) e Uniswap (UNI) entrambe in salita vicina al 4% su base giornaliera, seguite da Avalanche (AVAX), Polygon (MATIC), Chainlink (LINK) e Monero (XMR) tutte in crescita dell’1% dai livelli di ieri.

Dalla parte opposta Dogecoin (DOGE) in perdita oltre il 3%, per pochi decimali strappa la maglia nera a XRP in discesa del 2,5% seguita a distanza da Solana (SOL) a -1%.

Bitcoin (BTC)

Dopo 20 giorni il prezzo di BTC recupera i 17k USD mostrando le buone intenzioni di confermare l’inversione timidamente iniziata il 21 novembre dopo aver toccato il fondo più basso degli ultimi due anni in area 15.600 USD.

La seconda spinta rialzista che si è sviluppata tra il 28 e 30 novembre è stata accompagnata da scambi elevati, indicando la chiusura delle posizioni al ribasso.

Infatti, lo scambio dei volumi più elevati è stato registrato in diverse fasi della giornata di mercoledì 30 novembre accompagnando il prezzo a 17.100 USD per la prima volta dall’11 novembre, il giorno dell’apertura della procedura di fallimento (Chapter 11) per FTX.

Se la chiusura settimanale di domenica sera registrerà un valore sopra i 16.500 USD  aumentano le probabilità di rivedere i 18k USD nelle prossime settimane.

Ethereum (ETH)

Utilizzando lo stesso metro di analisi, il prezzo di ETH dimostra una intensità rialzista maggiore realizzando un recupero superiore al 20% dai minimi toccati il 22 novembre.

La struttura tecnica di Ethereum continua ad indicare armonia nei movimenti ed anche la recente fase ciclica ha rispettato quasi a perfezione le precedenti indicazioni.

Continuando a seguire lo sviluppo del rialzo, la prossima spinta rialzista dovrà mantenere l’intensità dei cicli precedenti ed accompagnare le quotazioni in area 1.330 USD nei prossimi giorni.

Non bisogna escludere la possibilità di un ritracciamento dei prezzi dopo aver fallito il superamento della soglia psicologica dei 1.300 USD a poche ore dalla chiusura mensile di novembre.

A differenza di Bitcoin, dagli attuali livelli per ETH c’è spazio di manovra anche al ribasso.

Solo una scivolata sotto i 1.230 USD metterebbe a rischio l’impostazione rialzista costruita nelle ultime due settimane.

Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.