L’ex CEO di FTX ha spiegato di non aver gestito Alameda Research al momento del crollo
L’ex CEO di FTX ha spiegato di non aver gestito Alameda Research al momento del crollo
Criptovalute

L’ex CEO di FTX ha spiegato di non aver gestito Alameda Research al momento del crollo

By Andrea Porcelli - 9 Dic 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Le interviste di Sam Bankman Fried stanno portando alla luce eventi specifici sul crollo della sua piattaforma FTX. 

In una delle più recenti, SBF ha spostato l’attenzione su Alameda Research, l’altra sua azienda con a capo Caroline Ellison. 

Bankman Fried nell’intervista tende a specificare che lui non stava gestendo Alameda e non conosceva le dimensioni della loro posizione. Questa settimana, un insider di FTX, nell’anonimato ha condiviso un documento che mostra l’account personale del CEO di Alameda Research Caroline Ellison, con un buco di 1,31 miliardi di dollari nel maggio del 2022.

La posizione di margine di FTX è andata fuori controllo

Sono molte le informazioni condivise da Sam Bankman Fried riguardo le posizioni di contabilità e di gestione dei fondi di FTX. Durante la più recente intervista di SBF con Frank Chaparro di The Block, l’ex CEO di FTX ha affermato che i regolatori e i revisori non hanno visto alcun buco finanziario perché le posizioni dei clienti e le posizioni di Alameda Research non sono state incluse nei dati finanziari di FTX. 

SBF ha detto che i revisori hanno esaminato alcuni aspetti, ma non stavano guardando alle posizioni dei clienti e non guardando al rischio del cliente. 

SBF ha affermato che i fondi dei clienti cablati hanno contribuito a oltre la metà della posizione di Alameda su FTX, probabilmente per un totale di oltre $5 miliardi, come riportato dal Wall Street Journal.

Col senno di poi, SBF afferma che un modo “ragionevolmente responsabile” di gestire i bonifici diretti sarebbe stato solo l’addebito sul conto FTX principale di Alameda. In pratica, i fondi dei clienti cablati venivano accreditati da un conto stub Alameda che SBF dice “era specificamente pensato per essere un libro mastro per i bonifici”. Quando è stato incalzato su come le autorità di regolamentazione e i revisori non siano riusciti a scoprire la portata della relazione di Alameda con FTX, SBF ha affermato che le posizioni dei clienti (inclusa quella di Alameda) non facevano parte del bilancio di FTX.

Le parole di SBF

Durante l’intervista, Sam Bankman Fried ha spiegato:

“In molti modi, francamente. In termini di lasciare che una posizione di margine diventi troppo grande, più grande di quanto pensassi. E non essere abbastanza approfondito per coglierlo. Non avremmo dovuto permettere a una posizione di margine di diventare così grande. Era troppo grande. Ed era troppo grande, data la liquidità del collaterale”.

In un’altra dichiarazione, SBF ha spiegato che la posizione di margine di Alameda era così grande che non sarebbe stata colmabile in modo liquido per far fronte ai suoi obblighi.

“Ciò lo ha fatto passare da una posizione un po’ rischiosa a una posizione troppo grande per essere gestibile durante una crisi di liquidità e che avrebbe seriamente messo in pericolo la capacità di fornire fondi ai clienti.”

Relativo a Caroline Ellison ed il suo buco di 1,3 miliardi di dollari, ci sono ancora molte domande senza risposta alla questione. 

L’insider che ha condiviso il documento presumibilmente legato a Ellison, ha chiesto:

“Come può un amico di SBF generare un debito di quelle dimensioni senza garanzie?” 

Ci sono molte domande dubbi che tornano a Ellison e le persone hanno indagato sul CEO di Alameda per un bel po ‘di tempo. Secondo quanto riferito, Ellison è stata avvistata a New York lo scorso fine settimana. 

Il documento visualizzato dal nostro newsdesk indica il saldo negativo dell’utente dovuto o detenuto in una posizione di margine. 

Si può osservare una quantità enorme di FTT, MegaSerum (MSRM), locked MegaSerum (MSRM), locked Serum (SRM), locked Maps (MAPS), Solana (SOL), Ethereum (ETH), Bitcoin (BTC) e milioni di dollari di stablecoin. Il saldo dell’utente, presumibilmente legato al CEO di Alameda Ellison, mostra che quasi tutti i conti sono in negativo per circa $1,31 miliardi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.