Algorand scelta per le fideiussioni bancarie e assicurative digitali
Algorand scelta per le fideiussioni bancarie e assicurative digitali
Blockchain

Algorand scelta per le fideiussioni bancarie e assicurative digitali

By Stefania Stimolo - 15 Dic 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Algorand ha annunciato di essere stata scelta in Italia come Blockchain pubblica da utilizzare per le fideiussioni bancarie e assicurative digitali. Il progetto è stato sviluppato da CETIF e sostenuto dalla Banca d’Italia e dall’IVASS.

Algorand è la nuova blockchain in Italia per le fideiussioni bancarie e assicurative digitali

Aumenta l’adozione di Algorand, la Blockchain pubblica Layer-1, scelta come strumento per creare una piattaforma dedicata a fideiussioni bancarie e assicurative digitali. A farlo, è stata l’Italia che, con questa nuova partnership, diventa il primo Paese in Europa a utilizzare la tecnologia della catena dei blocchi per le garanzie digitali. 

“Just in: Algorand è stata selezionata per essere la blockchain pubblica che supporterà un’innovativa piattaforma di garanzie digitali in Italia. Questa nuova piattaforma di fideiussioni digitali è stata sviluppata da @Cetif1 e sostenuta da @bancaditalia e @ivassocial”.

La nuova piattaforma Algorand-based è stata sviluppata dal Centro di Ricerca per le Tecnologie, le Innovazioni e la Finanza (CETIF) ed è sostenuta dalla Banca d’Italia e dall’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni (IVASS).

E infatti, il CETIF Advisory sta guidando uno sforzo ecosistemico per sviluppare una piattaforma aperta di “Fideiussioni digitali” basata su blockchain, che servirà le esigenze dei mercati bancari e assicurativi italiani.

La nuova piattaforma per le fideiussioni digitali Algorand-based sarà attiva dal 2023

Il progetto innovativo che garantirà l’utilizzo della Blockchain di Algorand dalle banche e assicurazioni italiane, sarà attivo a partire dall’inizio del 2023. 

Non solo, pare che la piattaforma sarà anche utilizzata nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) dell’Italia. Si tratta di un fondo da circa 200 miliardi di euro che l’UE ha stanziato per il Bel Paese, che dovrà essere utilizzato per le sovvenzioni e i prestiti congiunti. L’obiettivo è quello di stimolare la ripresa economica dell’Italia dopo la crisi derivante dalla pandemia Covid19. 

A tal proposito, Federico Rajola, professore del CETIF, ha affermato:

“Abbiamo scelto Algorand per il suo livello di innovazione e sicurezza senza pari tra le DLT senza autorizzazione, nonché per la sua leadership nella sostenibilità. Il nostro obiettivo è aiutare l’Italia non solo a riprendersi dall’impatto economico del Covid-19, ma anche a eccellere attraverso l’innovazione e la leadership. I nostri progetti ecosistemici hanno lo scopo di aiutare a generare piattaforme strategiche, come la piattaforma Digital Sureties supportata da Algorand. Crediamo che queste piattaforme possono e contribuiranno notevolmente alla sostenibilità competitiva del Paese a vantaggio di tutti“.

Anche il fondatore di Algorand, Silvio Micali, ha commentato la nuova collaborazione:

“Siamo orgogliosi e onorati di essere la blockchain pubblica scelta dalla piattaforma Digital Sureties in Italia. Attraverso la tecnologia di Algorand, possiamo aiutare a risolvere molti problemi critici che devono affrontare istituzioni finanziarie e governi in tutto mondo oggi, portando opportunità e inclusione alle comunità bisognose ovunque“.

Il lancio del protocollo Cometa

Sempre in questo mese, Algorand ha annunciato anche il lancio di Cometa, il protocollo che avrebbe tutte le potenzialità per risolvere il problema legato alla liquidità. 

Si tratta di uno dei concept più importanti di Algorand, che consente ai progetti di attrarre liquidità a basso costo e in modo sostenibile. Non solo, Cometa offre ai fornitori di liquidità doppie commissioni di negoziazione e protezione temporanea dalle perdite. 

In altre parole, Cometa potrebbe essere rappresentato come un prestito di liquidità unilaterale, in cui i progetti prendono in prestito stablecoin o token nativi per la liquidità e utilizzano i token dei progetti come garanzia. 

In questo senso, il collaterale non rimane inattivo, ma anzi viene fornito come liquidità ad AMM. Un modo innovativo per massimizzare l’efficienza del capitale. 

ALGO: come procede il prezzo della crypto?

La 28esima crypto per capitalizzazione di mercato, ALGO, sembra essere ancora in bearish market. 

Col crollo di FTX a inizio novembre, che ha visto il dump generale del prezzo delle crypto, ALGO è passata da 0,43$ agli attuali 0,22$, registrando una perdita del 50%. 

Eppure, la crypto di Algorand ha visto nel frattempo tante novità, senza però ricevere ancora i dovuti apprezzamenti da parte degli investitori di ALGO. 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.