Ultime news su Bitcoin
Ultime news su Bitcoin
Bitcoin

Ultime news su Bitcoin

By George Michael Belardinelli - 29 Dic 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

La valuta digitale per eccellenza tiene banco come sempre tra gli analisti del mondo crypto che lodano la sua tenuta nonostante i tanti fallimenti di società del settore che hanno caratterizzato questo 2022: per Bitcoin, giungono news positive anche dal fronte investimenti. 

L’anno volge al termine e un focus sulla crypto con maggiore capitalizzazione, volano del settore è d’obbligo. 

Bitcoin al momento in cui sto scrivendo l’articolo quota 16.570,80 dollari americani in lieve crescita da ieri dello 0,19%,il trend in realtà è partito in sordina già dalla fine di novembre e nell’arco temporale dei trenta giorni ha portato a casa una crescita dello 0,84%. 

Se guardiamo al futuro tuttavia, gli analisti sono concordi sul fatto che stiamo vivendo una fase di attesa in cui può succedere tutto e il contrario di tutto ma restano dei dati inconfutabili a tracciare la rotta. 

La volatilità di BTC è la più bassa mai registrata dalla valuta digitale dalla sua creazione ad oggi secondo l’analisi in Chain. 

Il minimo della volatilità attuale era stato toccato anche a fine 2018 quando il prezzo di tutte le crypto aveva fatto registrare perdite importanti proprio come è successo quest’anno. 

Per il futuro anche dal fronte asiatico gli analisti si mantengono neutrali sia su Bitcoin quanto su Ethereum che staziona a quota 1220 dollari. 

Le crypto si muovono in maniera disomogenea nelle prestazioni e nella volatilità stessa ma la capitalizzazione del settore cresce seppur in maniera esigua dello  0,10% a 812,31 miliardi di dollari. 

In totale il mercato cuba 23 miliardi di dollari americani in perdita del 34,28% mentre la DeFi. in totale ha un volume complessivo di 1,55 miliardi di dollari, il 7,04% dell’intero volume del settore delle criptovalute.

Bitcoin: analisi del prezzo e news più recenti nel settore crypto

Nel settore il Bitcoin passa dal 39,96% al 40,01% nonostante RSI e MACD siano buy, pesa su Bitcoin la media mobile a 50 giorni.

Tra i più grandi investitori di Bitcoin troviamo Elon Musk e MicroStrategy, proprio quest’ultima vanta 132.500 bitcoin dopo gli ultimi aggiornamenti delle operazioni fatte.

BTC si è calato nel ruolo di asset digitale istituzionale secondo Michael Saylor fondatore di MicroStrategy e questo non può che giovare al comparto.

La società di Michael Saylor, quotata sul Nasdaq a Wall Street, nella giornata di mercoledì ha fatto sapere di aver fatto nuova incetta di Bitcoin per la tesoreria della società.

Il Presidente esecutivo a tal proposito ha twittato quanto segue:

“MicroStrategy ha aumentato le sue partecipazioni in bitcoin di ~ 2.500 BTC . Al 27/12/22 MicroStrategy detiene ~132.500 bitcoin acquisiti per ~$4,03 miliardi a un prezzo medio di ~$30.397 per Bitcoin”.

L’acquisto di 2500 BTC è stato effettuato tra il 1 novembre e la vigilia di Natale tramite la società controllata MicroStrategy, lo ha chiarito il geniale imprenditore alla Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti d’America.

La società consociata di MicroStrategy ha comprato 2.395 monete dell’Oro digitale con un prezzo medio di $ 17.871 fino al 21 del mese per poi rivendere 704 Bitcoin a 16.776 dollari il 22 dicembre.

Infine, MicroStrategy ha comperato 810 BTC con un prezzo di 16.845 dollari la vigilia di Natale a completamento dell’operazione.

L’operazione di rientro da Bitcoin per un riacquisto a un prezzo migliore e una massimizzazione del profitto è stato un unicum per il modus operandi di Michael Saylor e della sua società.

“MicroStrategy prevede di riportare le minusvalenze risultanti da questa transazione a fronte di precedenti plusvalenze, nella misura in cui tali riporti sono disponibili ai sensi delle leggi federali sull’imposta sul reddito attualmente in vigore, che potrebbero generare un vantaggio fiscale”. 

Il fondatore delle società di cui sopra intervistato si è spinto oltre dichiarando che:

“La cosa più positiva dell’anno è l’emergere di bitcoin come risorsa digitale di livello istituzionale e la chiarezza che… c’è una criptovaluta che è una merce digitale… Bitcoin è quella merce”. 

Saylor ha fatto notare che la posizione dei regolatori più importanti degli Stati Uniti d’America ovvero quella del presidente della Securities and Exchange Commission (SEC) e del presidente della Commodity Futures Trading Commission (CFTC) è quella per cui BTC non sia altro che una merce di scambio così come il Brent o un altro metallo prezioso.

L’imprenditore ha puntualizzato che MicroStrategy è un holder di Bitcoin che guarda al lunghissimo periodo poiché crede fermamente nella sua crescita.

“La nostra strategia è acquistare bitcoin e detenere il bitcoin, quindi non c’è un obiettivo di prezzo … mi aspetto che il bitcoin andrà a milioni. Quindi, siamo molto pazienti. Pensiamo che sia il futuro del denaro”.

George Michael Belardinelli

Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.