La situazione delle crypto più colpite dal bear market nel 2022: Solana, Cardano e Axie Infinity
La situazione delle crypto più colpite dal bear market nel 2022: Solana, Cardano e Axie Infinity
Criptovalute

La situazione delle crypto più colpite dal bear market nel 2022: Solana, Cardano e Axie Infinity

By George Michael Belardinelli - 4 Gen 2023

Chevron down
Ascolta qui
download

Il 2022 è stato un anno nero per tutto il mondo crypto ma per alcuni sicuramente di più tra le valute digitali più blasonate troviamo Solana, Cardano ed Axie Infinity.

Analisi delle crypto Solana, Cardano e Axie Infinity

In questo articolo vedremo a che punto siamo e le ultime notizie su ciascuna di esse.

Solana (SOL)

Il token si ferma a quota 9,85 dollari con una perdita del 96,21% se lo paragoniamo al massimo storico raggiunto che è stato di 260,06 dollari mentre in circolazione vi sono 367.933.164,167 SOL.

Il trend però sembra incredibilmente virare al positivo negli ultimi dieci giorni. 

Anche grazie a volumi piuttosto bassi durante le vacanze di Natale, SOL si era apprezzato del 10% in breve tempo registrando una prestazione tanto notevole quanto anomala per la velocità con cui il valore si è spostato nella parte opposta.

SOL è tra le valute digitali preferite dei cosiddetti miliardari dell’ultima ora ovvero tutte quelle persone che investono in una Coin sperando che in brevissimo tempo possano ottenere guadagni stratosferici. 

Dopo i fatti che hanno portato al fallimento di FTX, Solana ha subito continui attacchi dai cosiddetti orsi subendo una fuga di capitali davvero importante nell’anno appena conclusosi.

Il vuoto lasciato da FTX inizia a farsi sentire, l’exchange infatti, era il principale sostenitore dell’adozione e del trading di Solana nonché terzo exchange per volumi all’epoca dei fatti.

Ora che FTX è fuori dai giochi Solana deve fare a meno del suo migliore alleato e dei capitali di molti investitori che al momento non si sono sentiti sicuri di investire nel progetto.

In pochissimo tempo, parliamo di minuti si sono verificate vendite short per più di 4 milioni di dollari e SOL ha superato i 10 dollari americani, un recupero tanto portentoso quanto imprevedibile dagli analisti.

Se questo slancio in avanti basterà a salvare SOL non è dato sapere ma se facciamo un’analisi oggettiva notiamo che le motivazioni per cui Solana ha perso così tanto non sono cambiate e se non si farà nulla per risolvere i problemi questi di sicuro continueranno a pesare sul suo andamento. 

Con una situazione come questa il minimo spostamento di capitali in entrata o uscita può determinare una variazione di prezzo significativa per cui bisogna stare molto attenti se non ci si vuole scottare. 

Strategie di take profit e stop loss sono consigliate e bisogna sempre tenere a mente i rischi che il trading comporta specialmente quando si opera in un asset così volatile come quello delle criptovalute.

Cardano (ADA)

Cardano tocca gli 0,25 dollari e registra un recupero che sfiora il 3% (2,99%) negli ultimi 5 giorni, un recupero che in realtà tra alti e bassi è iniziato dal 29 di dicembre 2022.

Il token non rientra per poco nella funesta classifica della top ten delle crypto che hanno perso più valore nel 2022:

  • Terra Classic (LUNC): -100%
  • Helium (HNT): -95%
  • Solana (SOL): -93%
  • Convex Finance (CVX): -92,8%
  • Axie Infinity (AXS): -92,5%
  • Sandbox (SAND): -92,4%
  • Fantom (FTM): -92%
  • Filecoin (FIL): -91%
  • Flow (FLOW): -91%
  • Curve DAO Token (CRV): -91%

Se guardiamo invece tra le criptovalute più capitalizzate Cardano (ADA) si assicura il podio lasciando sul campo nell’anno appena conclusosi addirittura l’80% del valore. 

Nell’ultima settimana ADA si è apprezzata del 4,98% e gli investitori che sono rialzisti confidano di continuare su questo trend.

Tuttavia, per poterlo fare hanno bisogno che Cardano riconquisti più solidità nel lungo periodo.

Axe Infinity (AXS)

Sky Mavis in Vietnam nel 2017 dà vita ad Axe Infinity che è basato sulla blockchain di Ethereum ed utilizza i Non Fungible Token e il Play-to-Earn nel metaverso

Chi fruisce del progetto è spinto a collezionare Axies, una sorta di animali domestici di fantasia per farli combattere, allevarli, trovarne altri, crescerli e costruire regni per i propri protetti. 

Axie Infinity permette inoltre agli utenti di possedere e se vogliono di scambiare i propri beni virtuali nel formato di Non-Fungible Token (NFT). 

Una volta configurato ed agganciato il proprio crypto wallet e una volta comprati i primi 3 Axie, il gioco ha inizio. 

Gli NFT Axie vanno da un prezzo base di 30 dollari americani ai 1000 dollari ciascuno ed hanno caratteristiche diverse gli uni dagli altri come il numero di Axie esistenti, tipologia e caratteristiche.

Nel mondo del Pay to earn, AXS, il token nativo di Axe Infinity non è sempre stato così amato forse perché visto troppo come una valuta di scambio fine a se stessa per il gioco e priva di prospettive cosa sulla quale il management di Axe Infinity sta lavorando alacremente.

Il prezzo di AXS a conferma di quando appena affermato era di ben 100 dollari un anno fa, mentre oggi, AXS vale 6,40 dollari bruciando quasi il 94% del proprio valore in un solo anno. 

George Michael Belardinelli

Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.