Binance domina sugli 11 scambi più importanti, Coinbase scende drasticamente
Binance domina sugli 11 scambi più importanti, Coinbase scende drasticamente
News dal Mondo

Binance domina sugli 11 scambi più importanti, Coinbase scende drasticamente

By Andrea Porcelli - 9 Gen 2023

Chevron down
Ascolta qui
download

Il rapporto di CryptoCompare, che ha messo alla luce diverse verità sui vari exchange più importanti, tra cui Binance e Coinbase. Infatti in uno dei suoi ultimi rapporti dedicato principalmente al volume di trading sugli scambi centralizzati dell’ultimo trimestre 2022, ha sorpreso tutti, ecco perché: il volume di trading negli scambi centralizzati è notevolmente diminuito nel corso del 2022, complice anche il crollo di FTX. 

L’attività di trading a dicembre è diminuita notevolmente dopo un novembre incredibilmente volatile. I volumi di negoziazione sono scesi del 48,4% a 544 miliardi di dollari, il dato più basso registrato da dicembre 2019. 

Ma ciò che ha sorpreso di più è stato il dominio di Binance nell’ultimo trimestre. Infatti, Binance ha chiuso il 2022 con un volume di trading pari al 66,7% rispetto agli altri exchange. La piattaforma di CZ durante l’inizio del 2022 deteneva solamente il 48,7%. Vediamo inoltre che la sua quota personale di volume di trading è scesa del 45%, a causa del mercato dell’orso. 

Un’altra notizia che fuoriesce dal rapporto di CryptoCompare, riguarda Coinbase: lo scambio di criptovalute non riesce a essere di grande impatto nel 2022, nemmeno per 1/4 di Binance.
Coinbase infatti, chiude il 2022 con una quota di mercato pari all’ 8,5% negoziando solamente 805 miliardi di dollari. 

“Alcuni segnali che dimostrano la mancanza di partecipazione sono il calo della volatilità e della liquidità del mercato. Inoltre la volatilità su base annua a 30 giorni di BTC è scesa al 26,6%. Si tratta del valore più basso da luglio 2020 e questo testimonia il sentiment di avversione nei confronti del rischio che circonda il mercato”.

Il volume complessivo di trading sugli exchange crypto è diminuito di quasi il 47%, era da aspettarselo, considerando il bear market, ma nessuno si aspettava risultati del genere per Coinbase, un mostro del settore, che ha lasciato così tanto spazio a Binance.
Pochi lo prevedevano anche per i vari risultati ottenuti nel corso del 2022, da parte di Coinbase. 

Coinbase vince il premio Best Digital Asset Custodian Award

All’inizio di dicembre, Coinbase si porta a casa il premio di Best Digital Asset Custodian (APAC 2022) a Singapore. Il successo sottolinea il ruolo importante da parte di Coinbase all’interno dell’economia delle crypto e il suo impegno a livello istituzionale. 

Evidenziando soprattutto le prestazioni del team a livello internazionale. 

Questo tipo di premi riconoscono e premiano chi nel corso dell’anno, ha fornito servizi di hedge fund o di scambio di criptovalute, dimostrando un servizio clienti eccezionale, uno sviluppo di prodotti innovativi ed una crescita aziendale molto sostenibile ed altrettanto forte. 

Per questo una volta che il rapporto è stato rilasciato, vedere Coinbase calare così tanto e lasciare il predominio assoluto a Binance risulta davvero scioccante. 

“Mentre ci dirigiamo verso il 2023, non vediamo l’ora di continuare a supportare le istituzioni di ogni tipo nel loro impegno con le risorse digitali, fornendo prodotti e servizi best-in-class”, dichiarazioni dal sito di Coinbase.”

Coinbase recentemente multato per aver riciclato denaro 

Non è partito così bene il 2023 però, per l’azienda statunitense Coinbase, che si è recentemente accordata di pagare un totale di 100 milioni di dollari come sanzione per aver riciclato del denaro.

La notizia è stata annunciata proprio sul sito dell’exchange che lo ha definito come un passaggio critico nel nostro impegno verso il continuo miglioramento per il loro coinvolgimento con le autorità competenti e il loro sforzo per permettere una maggiore legalizzazione dell’ambito crypto.

In sostanza, i regolatori di  New York hanno scoperto che il programma antiriciclaggio dell’azienda era fortemente bucato e meno performante di quanto promesso, mettendo potenzialmente la piattaforma nelle condizioni di supportare attività criminali come la frode, riciclaggio di denaro, fino ad attività legate all’abuso sessuale di minori e traffico di stupefacenti. 

Dalla dirigenza di Coinbase arriva questo comunicato:

“Coinbase rimane impegnata a essere un leader e un modello di ruolo nello spazio crittografico, e questo significa collaborare con le autorità di regolamentazione quando si tratta di conformità e altre aree. Crediamo che New York – e il settore in generale – abbia bisogno di più attori crittografici impegnati nella conformità e che lavorino con le autorità di regolamentazione”.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.