Buone notizie per la crypto Solana: la sua attività supera i livelli pre-collasso FTX
Buone notizie per la crypto Solana: la sua attività supera i livelli pre-collasso FTX
Criptovalute

Buone notizie per la crypto Solana: la sua attività supera i livelli pre-collasso FTX

By Alessia Pannone - 9 Gen 2023

Chevron down
Ascolta qui
download

L’attività di sviluppo della crypto Solana è aumentata, il che implica ottime notizie per la rete, perché significa che gli sviluppatori stanno lavorando per migliorare la blockchain. Infatti, il volume sociale del token killer di Ethereum nel suo aumento ha riflettuto un picco nella popolarità nella comunità delle criptovalute. 

Dunque, i portafogli attivi giornalieri sono ora tre volte superiori ai livelli di collasso pre-FTX, alimentando una prospettiva rialzista tra i possessori di SOL. Solana, l’altcoin killer di Ethereum, si stava riprendendo dal calo dell’attività di rete e del prezzo dopo il crollo dell’exchange FTX nel novembre 2022. La rete altcoin ha assistito a una ripresa della sua attività di rete, portandola a tre volte quella del crollo pre-FTX .

Solana crypto: aumenta anche il tasso di finanziamento su Binance 


Come anticipato, l’attività quotidiana di Solana ha superato i livelli pre-collasso FTX.  Infatti, la piattaforma blockchain del contratto intelligente Ethereum-killer ha assistito a un aumento della sua attività di sviluppo. 

Non solo, a quanto sembra anche il tasso di finanziamento di Solana su Binance ha registrato un aumento. Il tasso di finanziamento delle criptovalute è una piccola percentuale del valore di una posizione che i trader pagano alla loro controparte a intervalli regolari. Questo risulta positivo se il prezzo del contratto perpetuo è superiore al prezzo del cambio.

Inoltre, è interessante notare che la popolarità dell’asset è stata stabilita con l’aumento delle menzioni sui social nella prima settimana di gennaio 2023, sulla base dei dati dell’aggregatore di crypto Lunar Crush.

Tom Dunleavy, un analista di ricerca senior presso Messari, il fornitore di informazioni di mercato focalizzato sulle criptovalute, ha evidenziato la statistica in un recente tweet. Dunleavy ha, inoltre, condiviso un grafico per confermare la sua visione rialzista di Solana, scrivendo:


“Portafogli attivi giornalieri SOL 3x livelli pre FTX”


Inoltre, in un altro tweet ancora più recente, l’analista ha sottolineato un ulteriore aspetto dell’attività della crypto Solana, e cioè

“I mercati delle tariffe locali di Solana sembrano funzionare in tempi di elevata attività di rete. Le tariffe di base rimangono stabili, mentre le tariffe prioritarie aumentano per l’utilizzo di aree più attive della rete (ad es. BONK).”

Le prospettive dei prezzi della crypto Solana: previsto un breakout rialzista 


A quanto pare, le prospettive dei prezzi di Solana sono rialziste tra i trader. Infatti, gli esperti ritengono che Solana sia sulla buona strada per un breakout rialzista. In particolare, CryptoFaibik, analista ed esperto tecnico, ritiene che SOL sia pronto per un rally del 14,62%.

I rialzisti di Solana puntano al livello di $ 15,20 e il token della piattaforma di smart contract è sulla buona strada per superare il limite discendente nel suo grafico. Tuttavia, Solana è attualmente in una tendenza al ribasso, poiché l’asset viene scambiato tra due linee di tendenza convergenti. Inoltre, il cuneo discendente indica un breakout rialzista in SOL e CryptoFaibik prevede una rincorsa del prezzo di Solana.

Il progetto NFT che ha accettato $3 milioni per migrare le collezioni da Solana a Polygon

Un’altra novità per la crypto Solana: secondo un annuncio del 6 gennaio, il team alle spalle dei progetti NFT y00ts e DeGods è stato finanziato 3 milioni di dollari per migrare le collezioni da Solana a Polygon. La dichiarazione è stata condivisa su Discord e riportata su Twitter da Frank III, fondatore dei due progetti.

Gli sviluppatori avevano annunciato in precedenza, il 27 dicembre, che i progetti sarebbero migrati su Polygon. Tale decisione è stata considerata come un possibile colpo di grazia nei confronti del network Solana, già sotto pressione a causa delle conseguenze del fallimento dell’exchange FTX.

Tuttavia, all’epoca non erano presenti prove di una remunerazione per il team di y00ts a fronte della migrazione. Ben Armstrong, il fondatore di Coinbase, ha scritto sul suo account Twitter:


“Controlliamo la situazione di Solana ora che i due principali progetti NFT stanno migrando $SOL. Solana è morto?”

Domanda, quella di Armstrong, che prevedeva un sondaggio a cui, attualmente, quasi il 70% degli utenti ha risposto che sì, a loro giudizio la crypto Solana è morta. In seguito, Vitalik Buterin ha sostenuto che le affermazioni circa la morte di Solana potrebbero essere esagerate.

In questa nuova dichiarazione di Frank III, il fondatore di y00ts e DeGods ha affermato che al team sono state offerte somme ancora maggiori di quelle ottenute con l’accordo con Polygon, ma ha deciso di collaborare comunque con quest’ultimo in quanto considerata più adeguata per i progetti.

Frank ha inoltre tentato di rispondere preventivamente alle critiche che sarebbero sorte in seguito alla rivelazione dei compensi ricevuti, dichiarando:


“Non abbiamo accettato per denaro. È solo un bel bonus e lo useremo in modo efficace. Lo abbiamo fatto perché è la direzione più adeguata per y00ts come progetto. Inoltre, se siete davvero arrabbiati, vi chiedo solo di incanalare questa energia in domande genuine prima di dare automaticamente per scontato il peggio”.


Frank III ha infine dichiarato che il team non utilizzerà il denaro per il proprio consumo. I fondi saranno invece destinati all’assunzione di nuovi dipendenti per lo sviluppo del business, la progettazione grafica, la creazione di contenuti e il coordinamento degli eventi, i quali consentiranno ai progetti di ottenere un’adozione maggiore.

Nel frattempo, pare che Solana si sia ripresa dall’esodo di y00t e DeGod, considerando che le monete meme come Bonk stanno attirando nuovamente attività di trading sul network.

Alessia Pannone

Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.