Europa: previsioni di crescita del mercato NFT del 46,8% su base annua
Europa: previsioni di crescita del mercato NFT del 46,8% su base annua
NFT

Europa: previsioni di crescita del mercato NFT del 46,8% su base annua

By Stefania Stimolo - 10 Gen 2023

Chevron down
Ascolta qui
download

Secondo un nuovo rapporto, in Europa è prevista una crescita del mercato NFT del 46,8% su base annua, per raggiungere 13,35 miliardi di dollari nel 2022 con previsioni fino al 2028.

Europa e il nuovo rapporto sulla crescita del mercato NFT 2022-2028 

Si chiama “Europe NFT Market Intelligence and Future Growth Dynamics Databook – 50+ KPIs on NFT Investments by Key Assets, Currency, Sales Channels – Q2 2022” ed è il nuovo rapporto di ResearchAndMarkets.com.

Secondo tale report, il mercato degli NFT in Europa è destinato a una crescita del 46,8% su base annua per raggiungere 13,35 miliardi di dollari nel 2022. Nello specifico, nel periodo 2022-2028 è stato previsto un CAGR del 33,4% di crescita del settore NFT. 

Questi risultati derivano dal riconoscimento che il mercato europeo sta stabilendo per gli NFT, l’innovazione che, per la prima volta, tutela i diritti di proprietà nella zona digitale.

Grazie a questa peculiarità, gli NFT sono adatti ad ogni settore con i loro casi d’uso, dallo sport e arte, al settore immobiliare e all’intrattenimento, e a molti altri. 

Non solo, ogni Paese del vecchio continente come Regno Unito, Italia, Germania e Francia ne sa riconoscere l’importanza. E infatti, le startup NFT europee continuano ad innovare e a sviluppare sempre più prodotti differenziati, raccogliendo fondi per accelerare la loro crescita. 

Europa e il mercato degli NFT per ogni Paese

Nel report è possibile anche notare i vari progressi che ogni Paese ha fatto per sostenere il mercato degli NFT, come il Regno Unito che pare abbia il supporto del governo per lo sviluppo di settore. 

E infatti, le startup NFT inglesi stanno raccogliendo fondi per accelerare ulteriormente la crescita dei loro marketplace. In questo senso, poiché si prevede che il mercato NFT registrerà una forte crescita nei prossimi tre o quattro anni, le società di venture capital stanno aumentando la loro partecipazione nelle startup NFT del Regno Unito per ottenere una quota di mercato importante.

Non solo, nel Paese è stata lanciata anche la piattaforma NFT che permette agli utenti del social media di collegare il proprio profilo alla Blockchain e creare NFT. Sono milioni gli utenti dei social che inoltre cercano modi per monetizzare i propri contenuti online, e con i Non-Fungible Token questo è già una possibilità.

Spostandosi in Germania, poi, gli NFT sono utilizzati principalmente per le carte commerciali digitali (collectibles) o la crypto-arte. Molto più semplice qui che i Non-Fungible Token siano considerati come parte dell’evoluzione Web3, insieme a blockchain e metaverso dato che le politiche governative sono smart, precise e in anticipo sui tempi (e infatti si prevede che in Germania possa succedere entro 3 o 4 anni). 

In Francia, invece, gli NFT vengono utilizzati spesso per promuovere la consapevolezza di un brand, o per raccogliere fondi per le organizzazioni benefiche. Non solo, anche il segmento della crypto-arte vede la Francia protagonista, con le sue case d’asta che cercano di coinvolgere anche opere d’arte NFT.  

Il report, aggiunge descrizioni della situazione del mercato NFT anche per l’Italia, Austria, Belgio, Danimarca, Spagna, Finlandia, Polonia, Russia e Svizzera. 

Dubai e Fidelity

Non solo Europa, se si parla di NFT, Bitcoin e metaverso allora anche Dubai e gli Emirati Arabi Uniti (o UAE) in generale si uniscono al club, differenziandosi per il loro approccio più strategico nei confronti delle crypto.

Con lo scopo di attirare sempre più investitori globali, Dubai ha lanciato la Dubai Metaverse Strategy, raggiungendo quasi 25.000 nuove licenze commerciali solo nel Q1 2022. 

Nello specifico ramo degli NFT, Abu Dhabi avrebbe contrassegnato il token non fungibile come proprietà intellettuale piuttosto che come investimenti o strumenti finanziari specifici, consentendo alle strutture la negoziazione multilaterale (MTF) e ai Virtual Asset Custodians (VAC) di gestire i mercati NFT. 

Oltre a Europa e UAE, anche colossi finanziari come Fidelity sembra essere interessata al mercato NFT. Lo scorso mese, infatti, sono state depositate tre domande ufficiali per la registrazione di marchi che hanno a che fare con il trading di crypto, NFT e servizi di investimento nel metaverso. 

Anche qui, nello specifico ramo degli NFT, Fidelity sembra interessata a lanciare un suo marketplace online per acquirenti e venditori di media digitali, e cioè Non-Fungible Token. 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.